Domotica Full è sostenuto dagli utenti. Quando compri passando per i nostri link, potremmo ricevere una commissione. Come guadagniamo

Home » Come creare una Smart Home: la guida completa
come si crea una smart home

Come creare una Smart Home: la guida completa

In questa pagina scoprirai come creare una smart home grazie ai nostri approfondimenti sui singoli dispositivi ed altre informazioni che possono tornarti utili in qualsiasi momento.

La smart home è un sistema che permette di rendere tecnologiche alcune funzioni nel proprio spazio abitativo.

Questa viene erroneamente definita anche domotica, dal latino casa (domus) e applicazione (ticos), che invece si riferisce ad un cambiamento strutturale ed è possibile solo con lavori integrativi (porte che si aprono in automatico, apertura e chiusura delle tapparelle e molto altro).

Questo è un sistema che permette alle tecnologie e all’integrazione tra queste di migliorare l’ambiente domestico, la qualità della vita e rendere gli ambienti più confortevoli e sicuri: si basa su un approccio che unisce architettura, ingegneria, automazione, elettronica, design.

La smart home ha diversi livelli e può essere creata attraverso l’integrazione di una serie di dispositivi che permettono anche di gestire le cose più semplici, convertendo lo spazio abitativo e soprattutto diminuendo i costi di gestione con un miglioramento delle spese.

Negli anni passati per avere una casa intelligente bisognava pensarci in fase di ristrutturazione, oggi invece, per gran parte degli utilizzi, anche una casa datata può diventare smart grazie all’applicazione di dispositivi che vanno a costituire la smart home.

Che cos’è la smart home?

Esempio di una smart home
Esempio di una smart home. Fonte Amazon.it

La Smart Home è un sistema tecnologico che permette di rendere più efficiente la casa. Lo fa con delle funzionalità che si integrano mediante sistemi elettronici esterni, connessione internet e funzionalità integrate.

Fa riferimento all’IoT, quindi tutti i prodotti che servono a comporla utilizzano la connessione internet, sono utilizzabili mediante Applicazioni dedicate e quindi permettono di automatizzare processi e attività per una questione di comodità.

Per “smart” si intende una connessione ad internet, quindi un dispositivo che viene aggiunto ed entra in una rete domestica. I dispositivi vengono controllati attraverso un sistema automatico da remoto, questo può funzionare da interruttore, termostato, controller.

Tutti gli smart device che si trovano in casa fanno capo ad un hub centrale che li connette per creare un unico ambiente. Gli standard di comunicazione che vengono utilizzati possono essere diversi come Wi-FI, Bluetooth, ZigBee o Z-Wave. La differenza sostanziale tra un dispositivo normale e uno smart è che il secondo risponde ad un comando che può essere diramato attraverso App, comando vocale, assistente virtuale. Un hub centrale può non essere fondamentale nel caso di una smart home: nel caso di una lampadina smart, è sufficiente scaricare l’app e possiamo gestire il 100% delle funzioni tramite quella.

L’Internet of Things per la casa riguarda tantissimi aspetti, dalla sicurezza alle luci. I benefici sono pratici: ottimizzazione dei processi, risparmio energetico, sprechi minori, possibilità di programmare tutto. Gli ambiti in cui vengono in modo particolare utilizzati sono: sicurezza (videosorveglianza, videocitofoni, immagini a distanza, sistemi d’allarme), speaker (comandi vocali, informazioni tramite richieste vocali, regolazione di luce e temperatura), illuminazione (accensione, spegnimento, tonalità), elettrodomestici (accensione, avvio, spegnimento), climatizzazione e riscaldamento (per la gestione di caldaie, termosifoni, condizionatori).

Tutti i dispositivi possono essere acquistati progressivamente, quindi ci si può concentrare sull’illuminazione e poi integrare la regolazione del clima e poi la sicurezza fino a creare un circuito totalmente automatizzato.

Scelta dell’assistente personale

Assistente personale di Amazon: Echo Dot
Assistente personale di Amazon: Echo Dot

Lo smart speaker è il primo passo da fare per entrare nel mondo della smart home. Mi sto riferendo ad “Alexa”, “Siri” o “Google Assistant”, ovvero gli assistenti vocali che sentiamo nominare ogni giorno. Questi sono disponibili sui nostri smartphone (android o ios), ma ci sono dei dispositivi che integrano questi assistenti e possono essere posizionati in ogni camera che desideriamo.

Gli assistenti vocali si collegano a tutti i dispositivi interni alla rete domestica compatibili e consentono a chiunque parli di dare un comando ai dispositivi connessi.

Amazon ha pensato ad un ampio pacchetto di forme per la sua Alexa, questa è la guida ai migliori Amazon Echo in commercio. Amazon Echo Dot è l’altoparlante più piccolo ed anche il più economico, la sua alternativa maggiore è Amazon Echo più grande e prestante con processore Dolby e audio omnidirezionale. Di recente uscita l’Echo Dot di quarta generazione, diverso invece Amazon Echo Plus, simile esteticamente ad Amazon Echo ma ideale come vero e proprio hub. Estremamente potente con Zigbee integrato. Amazon Show è invece il dispositivo che conta anche un display da 8 pollici con risoluzione HD, Amazon Echo Studio è uno speaker con Dolby Atmos che permette di riprodurre qualunque contenuto audio in modo nitido e preciso.

Amazon Echo Flex è invece pensato per il controllo vocale dei dispositivi elettronici della casa, con un accesso a molte informazioni aggiuntive. Tutti questi apparecchi sono accomunati dal nome di Alexa che rappresenta l’assistente virtuale a cui ci si rivolge per impartire comandi come accendere la tv, regolare il volume, spegnere la lampadina. Anche se Amazon non è stato il primo a lanciare il prodotto sul mercato è stato sicuramente colui che ha reso questo settore conosciuto e alla portata di tutti in termini di costi ma anche funzionalità.

Ampia gamma di prodotti anche per l’assistente vocale di Google che punta a smart speaker di due tipologie: Google Home e Google Home Mini. Tutte e due funzionano con Google Assistant.

La versione mini è piccola ed è in grado di riprodurre musica, rispondere alle domande e anche interfacciarsi con la tecnologia di casa. La versione Home è più grande, con qualità stereo impeccabile. Ha un comparto dedicato con ghiera soft touch. Un altro assistente vocale è Google Nest Hub che integra un display e permette anche di effettuare videochiamate e di leggere quanto viene riferito. Strumento idoneo anche per i non udenti che possono così avere le stesse funzionalità.

Apple è stata la prima a lanciare sul mercato un assistente artificiale in grado di rispondere ai comandi vocali. Siri è quindi la forma di IA di lunga data ma il suo speaker risulta oggi comunque nell’olimpo dei prodotti più utilizzati.

La maggior parte dei sistemi si integrano a HomePod. Apple propone due soluzioni: mini e classica. Dotate di un driver full range e, nella versione grande con un woofer ad alta escursione e ben sette tweeter, consapevolezza dello spazio.

Illuminazione: lampadine e strisce led

migliori lampadine smart
Una lampadina smart di Xiaomi

Le luci e i sistemi di illuminazione smart permettono di controllare direttamente con comandi vocali o tramite App tutte le luci smart che inseriamo in casa.

Sono compatibili con i maggiori speaker del mercato e offrono la possibilità di scegliere le tonalità della luce, le colorazioni e anche tutta una serie di funzionalità aggiuntive normalmente non previste con le lampadine normali.

Le migliori lampadine smart si collegano direttamente alla rete Wifi domestica e si gestiscono sia da Android che da iOS. In questo modo è possibile ottenere un ottimo sistema di illuminazione senza dover chiamare un tecnico.

Le lampadine e le strisce led possono essere collocate senza nessun particolare accorgimento e sono prodotti abbastanza economici e accessibili che permettono di ottimizzare nell’immediato il risparmio energetico. Si possono impiegare sia negli spazi esterni che in quelli interni e sono ampiamente integrabili con gli hub di casa per creare un sistema unificato.

In questo modo sarà anche possibile avere la luce giusta per ogni occasione, più forte per lavorare, calda e leggera di sera oppure colorata durante una festa. Le luci e le strisce LED offrono fino a 16 milioni di colori, molte sono anche d’arredamento e quindi offrono un vantaggio aggiuntivo.

Alcune possono rispondere anche a delle scene automatiche ad esempio “Film” oppure “Cena romantica”. In questo modo lo smart speaker saprà da solo quale impostare.

Si possono scegliere tra gamme di colori diversi, se acquistare una lampadina bianca o colorata. Queste sono molto potenti ed efficienti. Aprendo l’applicazione si può regolare l’intensità precisa, la colorazione e anche impostare dei timer. Per questi sistemi non si parla di Watt come per le lampadine classiche ma di lumen ovvero il quantitativo di luce che è percepibile dall’occhio umano. Più alto è il numero, più luce c’è.

Tuttavia spesso si trova anche la comparazione in Watt per comprendere la differenza con le lampadine ad incandescenza. Vi sono infine anche le lampadine dimmerabili con cui per ogni colore viene regolata l’intensità.

Questa funzionalità è utile per creare la giusta intensità, alcune hanno anche delle predisposizioni aggiuntive come “risveglio naturale” per creare la stessa luce che si trova all’esterno dell’abitazione così da non disturbare la vista.

Lampadine e strisce led possono avere funzionalità differenti. Ci sono quelle che funzionano da sole, quelle che vanno connesse ad un hub centrale (Vedi Philips Hue) e altre alla rete Wi-Fi. Quando ci sono molteplici punti luce è anche possibile gestire tutto insieme. In questo caso è l’hub che si connette al Wi-Fi e tramite un segnale come Zigbee o Z-Wave si connette alle lampadine.

Prese smart intelligenti

migliori prese elettriche smart plug wifi
La presa intelligente di Amazon

Le prese smart sono conosciute anche come Smart Pluge e sono dispostivi che permettono di avere delle normali prese elettriche con l’aggiunta di una connessione in modo da poter gestire da remoto i comandi più comuni come accensione e spegnimento.

Queste comunicano con i vari device mediante App o comando vocale. Hanno tantissime potenzialità come accendere e spegnere elettrodomestici, sospendere il funzionamento oppure avviarlo. Con l’applicazione dedicata si può impostare un orario preciso di attivazione o spegnimento.

Oltre alle prese normali smart ci sono anche quelle con porte USB e le multipresa. Le prese si possono collegare a qualunque tipo di elettrodomestico e dispositivo, bisogna chiaramente sempre leggere la potenza espressa poiché gli elettrodomestici di grande portata richiedono una tensione maggiore.

Le smart plug si possono connettere con il modem e impiegare anche in tutta la casa per garantire un netto risparmio energetico. Guidando a distanza lo spegnimento e l’accensione si possono staccare tutte le prese quando ci si allontana e si dimentica qualcosa di attivo, si può gestire l’illuminazione anche per evitare spiacevoli sorprese in casa ad esempio accendere le luci se si è distanti da casa per molto tempo per fingere che ci sia qualcuno in casa.

Con la presa smart si può gestire anche l’impianto di riscaldamento e di irrigazione. Il numero di prese che si possono inserire dipende dalle proprie necessità, si possono collegare ovunque o solo ad alcuni elettrodomestici. Sono il modo più efficiente ed economico per rendere ogni apparecchio smart.

Elettrodomestici per la pulizia di casa

Gli elettrodomestici smart per la pulizia della casa sono un vero e proprio aiuto sostanziale per tenere puliti gli ambienti. Ci sono tre grandi classificazioni che comprendono: scope elettriche, robot aspirapolvere e robot lavapavimenti.

Tutti i sistemi hanno in comune la possibilità di essere gestiti con funzionalità avanzate anche da remoto (si, anche le scope elettriche integrano funzionalità wifi, ovviamente per la gestione e non per l’utilizzo).

Ovviamente però con profili differenti e caratteristiche molto diverse tra loro.

Le scope elettriche

migliore scopa elettrica verticale
Utilizzo di una scopa elettrica per pulire

Le scope elettriche smart sono senza fili, super leggere e senza sacco. Pratiche da utilizzare, con filtri specifici per l’ambiente, attenzione massima al design e molti accessori anche per lavorare appositi spazi.

Devono comunque essere manovrate dall’uomo quindi in questo caso la peculiarità sta nelle impostazioni che sono semplificate e gestibili anche mediante applicazione. È possibile sapere quando il sacco è pieno, quando il filtro deve essere cambiato, se c’è una tensione eccessiva di corrente e così via. I robot invece, sia aspirapolvere che lavapavimenti, non hanno bisogno di intervento umano. Vengono comandati direttamente tramite applicazione o mediante il comando vocale.

Robot aspirapolvere e lavapavimenti

migliori robot lavapavimenti
Un robot lavapavimenti in azione

Questi dispositivi possono essere solo aspirapolvere, solo lavapavimenti oppure aspira e lava insieme.

Hanno un’ottima autonomia che permette di pulire tutta la casa, spazzole che riescono ad arrivare anche negli angoli più piccoli e ottima capacità di lavaggio con serbatoio dedicato. Dotati di un sistema di mappatura avanzato, mappano l’ambiente in cui si trovano e migliorano dopo ogni utilizzo.

Grazie a specifici sensori sanno quale punto è da pulire e quale invece è già stato fatto, seguono schemi precisi per non lasciare sporco nessun angolo.

Riconoscono lo sporco più ostinato e si occupano di pulire bene ogni angolo. Sono ottimali negli ambienti con peli di animali (qui i robot specifici per peli di animali) e bambini piccoli. La funzionalità principale è che possono essere gestiti come dispositivi smart quindi basta semplicemente inviare il comando da App o da controllo vocale anche quando non si è presenti fisicamente in casa.

I robot vengono attivati all’occorrenza, si può scegliere se aspirare o lavare via lo sporco in una sola stanza o in tutta la casa, se pulire il tappeto o parti specifiche e anche le tempistiche.

I sensori riconoscono gli ostacoli, anche la presenza di eventuali animali domestici o gradini. Con l’applicazione è possibile sapere quando il serbatoio è pieno, quando manca l’acqua o quando bisogna sostituire delle parti. Questi sistemi, quando stanno per esaurire la carica, tornano alla loro stazione in automatico e ripartono dal punto che avevano lasciato una volta terminata la ricarica.

Alcuni robot hanno anche la capacità di svuotarsi automaticamente alla base, lo sporco viene risucchiato all’interno di un contenitore che andrà poi svuotato.

Televisioni e intrattenimento

migliori tv smart 32 pollici
Una televisione smart da 32″

Le Smart TV si differenziano dalle televisioni classiche perché possono connettersi ad internet mediante il Wi-Fi e quindi permettono all’utente di accedere ad un’infinità di contenuti extra oltre alla possibilità di gestire mediante gli assistenti vocali le varie funzionalità senza dover impiegare il telecomando.

L’alternativa all’acquisto di una tv Smart è la Tv Box, più economica e di piccole dimensioni che serve a trasformare un televisore normale in smart. Questi sistemi vengono prodotti da diverse aziende, come Amazon, e si integrano perfettamente anche alla gestione mediante Applicazioni dedicate e assistenza vocale.

Per arricchire la visione è possibile utilizzare delle Soundbar smart. Hanno la funzione di migliorare l’audio di un televisore: si collegano direttamente alla TV (ma anche ai monitor) e tramite un telecomando oppure i comandi vocali si regola l’audio che preferiamo.

Utilizzando questi sistemi integrati si creano piattaforme di intrattenimento domestico che rendono fantastica anche la semplice visione di un film.

Sistemi di sicurezza e videosorveglianza

migliori videocamere di sorveglianza
Una videocamera di sorveglianza Amazon Ring

I sistemi di antifurto smart permettono di creare degli ambienti sicuri e controllati. A differenza degli antifurto classici sono gestibili anche a distanza e questo permette di avere sempre la situazione sotto controllo, quando si è a lavoro oppure in vacanza.

I dispositivi, di diverso tipo, vengono connessi ad un hub principale che li gestisce e li fa lavorare tra loro. Si può scegliere tra rilevatori di fumo, sensori acustici che rilevano la presenza di persone in casa o la rottura di finestre, sensori di movimento che fanno scattare l’allarme quando qualcuno viene rivelato nell’ambiente, sensori di gas o acqua che identificano la perdita e bloccano alla base le valvole per la fuoriuscita.

Completano gli accessori le telecamere IP che possono essere sistemi di videosorveglianza da interno e da esterno oppure delle telecamere che fungono anche da citofono per vedere chi si aggira fuori casa. Tutti questi sistemi sono manovrabili tramite l’applicazione apposita.

Quando rilevano un malfunzionamento scatta l’allarme in casa e viene inviata una notifica push. Per i sistemi legati agli impianti raggiunta una soglia di allarme vengono bloccate in automatico le erogazioni per evitare ad esempio che la casa si allaghi. I sistemi antifurto possono essere connessi a porte e finestre per il movimento e la rottura ma anche su oggetti di valore o in un punti della casa particolari.

Da alcuni anni sono disponibili le videocamere per animali che ci permettono di monitorare il nostro animale domestico (cane, gatto o altro) ed interagire con loro tramite audio bidirezionale e funzionalità specifiche come il lancio dei croccantini. Lo stesso discorso vale per i baby monitor, telecamere IP con audio a due vie, gestione della temperatura e molto altro.

Dispositivi per la gestione del clima

migliori termostati wifi intelligenti
Il termostato smart di Google Nest

Ci sono diversi sistemi per la gestione del clima da remoto grazie ad applicazioni e comando vocale.

I termostati smart sono dei dispositivi che vengono installati al posto dei tradizionali termostati e, essendo collegati direttamente con la caldaia, permettono di regolare la temperatura in casa.

Dunque si possono accendere o spegnere i termosifoni anche da remoto, settando una determinata temperatura oppure accendendoli quando torniamo dall’ufficio e passiamo per una determinata Via o Strada (utilizza il GPS). Le valvole termostatiche smart invece permettono una gestione ancora più capillare di ogni termosifone.

Per chi cura le proprie piante esistono dei dispositivi come le stazioni metereologiche oppure i sistemi di irrigazione smart.

Insomma, ogni ramo dell’abitazione è diventato intelligente e integrabile con altri dispositivi.

Elettrodomestici per la cucina

migliori robot da cucina
Un robot da cucina completo di accessori

Sono tantissimi gli elettrodomestici per la cucina smart, questi possono essere collegati alla rete internet e sono gestibili da remoto.

I frigoriferi smart permettono di controllare a distanza il contenuto, di modificare la temperatura o di settarne una diversa per ogni scomparto. Le macchine del caffè possono essere avviate tutti i giorni alla stessa ora o mentre si è a letto per avere il profumo di caffè che inebria tutta la casa.

I forni a microonde smart possono essere avviati anche quando non si è in casa, magari mentre si torna da lavoro per trovare la cena riscaldata e pronta all’uso.

Ci sono friggitrici ad aria, robot da cucina, multicooker, planetarie che si possono gestire completamente da remoto. Questi strumenti guidano l’utente alla preparazione degli alimenti con ricette preimpostate e cottura integrata. Basterà solo versare gli ingredienti richiesti.

Gli elettrodomestici possono dialogare tra loro grazie alla connessione, possono essere programmati da remoto e gestiti totalmente. In questo modo si ottimizzano tempistiche e attività ma si controlla anche lo stato dell’elettrodomestico.

Purificatori per l’aria

migliori purificatori di aria
Uno dei migliori purificatori d’aria

I purificatori per l’aria smart sono sistemi che rendono più confortevole l’ambiente con una migliore qualità dell’aria. Rimuovono le impurità grazie a ventole e filtri HEPA e grazie alla tecnologia sono in grado di identificare cattivi odori, batteri e allergeni e quindi di attivarsi all’occorrenza.

Si possono gestire da remoto, permettono di attivare una funzione di ionizzazione e di migliorare i consumi. Il purificatore si può attivare in una sola stanza se ad esempio c’è qualcuno che soffre il caldo o è allergico oppure in tutta la casa. Si può impostare il livello di intensità, il timer, il sensore apposito per quel problema, la deumidificazione.

Conclusioni e considerazioni finali

Eccoci alla fine dell’articolo su come creare una casa smart, spero che ogni approfondimento sia stato utile per farti scoprire o approfondire ogni area della casa. Ricordati che puoi approfondire ogni elettrodomestico tramite le nostre guide all’acquisto.

Poter controllare e personalizzare il funzionamento dei dispostivi non è una semplice velleità, uno sfizio per amanti della tecnologia, ma un modo ottimale per avere prestazioni sopra la media e spese minime e soprattutto per evitare di sprecare corrente elettrica.

Una questione di comodità quindi che, mediante il controllo da remoto, permette di spegnere la luce quando si esce di casa e la si dimentica accesa, programmare l’accensione improvvisa del robot pulente quando si hanno ospiti che stanno per arrivare e si è ancora in ufficio, rinfrescare la casa prima dell’arrivo così da evitare di impostare il condizionatore a un orario qualsiasi che può essere poi errato sprecando tantissima elettricità.

Il tutto per una vita migliore e semplificata grazie alla smart home.


© 2021 Domoticafull.it - Search Nebula - P.I 01622630554 - [email protected]

Domoticafull.it partecipa al Programma Affiliazione Amazon EU, un programma di affiliazione che consente ai siti di percepire una commissione pubblicitaria pubblicizzando e fornendo link al sito Amazon.it. Amazon e il logo Amazon sono marchi registrati di Amazon.com, Inc. o delle sue affiliate. Come guadagniamo.

Chi siamo - Cookie Policy - Privacy Policy - Contatti - Sitemap