Home » Smart speaker » Google Assistant: Cos’è, come funziona e a cosa serve

Google Assistant: Cos’è, come funziona e a cosa serve

google assistant cos'è e come funziona

In questa pagina potrai scoprire tutto su Google Assistant: cos’è, come funziona e a cosa serve.

Dopo circa quattro anni dal suo annuncio, Google Assistant si è rivelato un ottimo assistente virtuale sul quale fare affidamento ed è diventato per molti una realtà di tutti i giorni, sia per un motivo che per un altro. É presente su praticamente tutti i dispositivi più comuni, come smartphone, tablet, smartwatch e tutti quelli relativi alla casa e alle auto. Quindi parliamo di un servizio che ritroviamo praticamente ovunque e che può aiutarci anche nelle azioni più quotidiane e comuni.

Con il semplice e celebre motto ‘Fallo fare a Google‘, Google Assistant ha cambiato drasticamente il modo di gestire i nostri dispositivi elettronici, rendendoci sempre più ‘smart’ e connessi. Ma quali sono le cause di questo successo? Le approfondiremo proprio in questo articolo.

Che cos’è Google Assistant

L’Assistente Google è stato annunciato durante Google I/O, cioè la conferenza annuale per gli sviluppatori il 18 maggio 2016, come altoparlante del Google Home e dell’app di messaggistica Allo, quindi due servizi già esistenti. Sundar Pichai, CEO di Google spiegò che lo sviluppo di questo assistente era finalizzato all’esecuzione di conversazioni tra l’utente e l’assistente, estendendo, però, allo stesso tempo, l’esperienza a molti dispositivi. Inoltre, Google chiese a Ryan Germick, che gestisce Google Doodle, e a Emma Coats, ex animatore nell’azienda Pixar, di dare maggiore personalità al proprio assistente virtuale.

Inizialmente Google Assistant era previsto come esclusiva degli smartphone Pixel e Pixel XL, solo in seguito questo servizio è stato esteso a sempre più smartphone e dispositivi.

Parliamo di un assistente vocale nato praticamente dalle ceneri di Google Now, con lo scopo di rendere più facile la vita degli utenti. Google Assistant è ormai presente ovunque ed è compatibile con una miriade di servizi e di dispositivi, grazie al suo supporto completo al sistema operativo Android.

Come funziona?

Le molteplici funzionalità di questo assistente virtuale sono gestibili attraverso i comandi vocali o manualmente. Attraverso la vostra voce potrete pianificare la vostra giornata nella facilità più assoluta, ascoltando gli aggiornamenti sul meteo e sul traffico e impostando i propri allarmi quotidiani, che siano promemoria o sveglie.

Anche il controllo domestico è un aspetto particolarmente rilevante che andremo ad approfondire nei prossimi paragrafi. Google Assistant è anche utile per avere informazioni e cercare risposte in modo veloce e semplice, con o senza comandi vocali. Attraverso la fotocamera, installando Google Traduttore, potrete ricevere traduzioni istantanee.

Potrete anche gestire la parte telefonica del vostro smartphone controllando le chiamate e i messaggi. Anche per quanto riguarda gli acquisti e i pagamenti, potrete effettuare operazioni facilmente ma soprattutto in modo rapido e sicuro.

Che cosa può fare Google assistant?

Tra le funzioni principali abbiamo sicuramente quella della pianificazione della giornata. Attraverso il proprio smartphone o smartwatch, avremo a disposizione veramente tante funzionalità con la quale interagire con tutto il sistema Google, avendo sempre un pratico quadro con la quale gestire i propri impegni e commissioni.

Le routine è una funzione che ci consente di effettuare più azioni con un solo comando. L’Assistente sarà fornito già di alcune preconfigurate, che sarà possibile personalizzare e organizzare a proprio piacimento. Ad esempio, pronunciando la parola ‘Buongiorno‘, il nostro assistente virtuale ci darà tutte le informazioni necessarie riguardanti meteo, il proprio tragitto quotidiano, gli impegni e i promemoria che abbiamo segnato per la giornata. Potrete collegare alle routine anche dei comodi comandi per regolare luci smart, prese wifi, per il termostato o, ad esempio, per mettere della musica o per ascoltare il proprio podcast preferito. Il tutto è gestibile attraverso un solo comando, una comodità non indifferente.

Tutte queste funzioni che abbiamo appena descritto possono essere organizzate direttamente dalle impostazioni di Google Assistant dove, in ‘Assistente, potrete regolare a vostro piacimento gli ordini da eseguire giorno dopo giorno. Potete impostare anche più routine, rendendo il tutto più semplice e automatico con il passare del tempo.

Le opzioni di pianificazione offerte da questo assistente virtuale sono molteplici e sono tutte comprese nel grande sistema di Google. Infatti, con l’integrazione di Google Calendar, potrete accedere più facilmente agli eventi salvati e ciò che avete in programma di fare. Anche per quanto riguarda la navigazione dovrete usufruire di applicazioni come Google Maps o Android Auto, per poter gestire addirittura la propria lista della spesa e i propri promemoria.

In qualità di assistente virtuale, Google Assistant non si limita esclusivamente alla pianificazione della giornata dell’utente, ma si impegna anche a cercare e fornire informazioni alle domande più varie. Come vi abbiamo accennato in precedenza, Google Assistant sarà in grado di informarvi sul traffico, il meteo ma anche sugli orari di apertura dei negozi, sui risultati sportivi, sulle ricette e sulle notizie. Sono davvero tantissimi i dati che può fornire questo servizio, perciò vogliamo focalizzarci su alcune funzioni speciali, come la modalità interprete. Sbarcata di recente anche in Italia, la modalità interprete permetterà di tradurre facilmente una conversazione, basterà pronunciare la frase ‘Ok Google, fammi da interprete‘. Per effettuare questa operazione, però, sarà necessario installare Google Traduttore.

Quindi avrete a disposizione un interprete virtuale, in grado di supportare fino ad ora 44 lingue, che potrà aiutarvi nella conversazione sia in maniera automatica che manuale. Una volta che avrete terminato la chiacchierata, basterà esclamare ‘Interrompi‘ o chiudere manualmente la modalità.

Utile anche la funzione che è in grado di riconoscere i brani in riproduzione. Oppure l’integrazione con Google Lens dell’assistente permetterà all’utente di avere informazioni su tutto ciò che lo circonda attraverso l’utilizzo della fotocamera e dei servizi di intelligenza artificiale Google.

Altre funzionalità particolarmente rilevanti sono quelle relative ai pagamenti. Infatti, potrete inviare denaro ai vostri contatti o effettuare acquisti con la propria carta di credito o con il saldo disponibile di Google Pay. Prima di fare ciò, dovrete configurare le impostazioni della sezione Pagamenti. Decisamente interessante la funzionalità che vi permette di effettuare prenotazioni per ristoranti o per ordinare cibo direttamente da casa vostra.

Siete smemorati quando si tratta di parcheggio? Non preoccupatevi, Google Assistant vi aiuterà anche in questo. Questa funzionalità è strettamente legata all’utilizzo dello smartphone, che dovrà aver i servizi di geo-localizzazione attivati. Nella pratica, basterà comunicare all’assistente virtuale la frase ‘Ho parcheggiato qui‘, per far salvare la posizione esatta della vettura. Una volta che avrete svolto le vostre commissioni, basterà chiedere una frase del tipo ‘Dov’è la mia auto’ e il vostro assistente segnalerà la posizione sulla mappa.

Integrazione con gli smart speaker di Google

Integrare questo servizio a degli smart speaker vuol dire affacciarsi a quella che è una realtà sempre più diffusa e moderna, ovvero quella della casa smart. Infatti, con il vostro smartphone, potrete gestire tutti i dispositivi smart nella vostra casa. Una volta che avrete collegato le vostre luci o il vostro termostato, basterà pronunciare i comandi che vorrete a Google Assistant e questo vi aiuterà in ciò che avete chiesto.

L’assistente virtuale di Google vi permetterà anche di spedire messaggi vocali direttamente a casa, con i dispositivi smart connessi al proprio account. Potrete farlo con il vostro smartphone, che invierà il messaggio a un Google Nest Mini, altrimenti potrete comunicarlo direttamente alla rete creata dai dispositivi intelligenti della casa.

Avrete bisogno, però, di almeno due o più altoparlanti e di un display smart, che devono essere collegati entrambi alla stessa rete Wi-Fi e collegati sotto lo stesso account Google. Dovrete solamente pronunciare una frase del tipo “Ok Google, trasmetti (messaggio)” oppure scegliere tra le azioni preimpostate, come la sveglia.

Google Assistant vi permetterà, inoltre, di condividere con i vostri coinquilini i dispositivi smart che possedete, in modo che più persone possano gestire e controllare la casa. Con l’applicazione Google Home, sul proprio smartphone, potrete gestire e impostare tutti i servizi collegati alla casa.

Conclusioni e considerazioni finali

In definitiva, Google Assistant, è un assistente virtuale che riteniamo utile e all’avanguardia, che spinge verso un servizio che sarà sempre più dominante nel mercato tecnologico.

Riteniamo che le funzionalità fin ora disponibili sono notevoli e interessanti da ogni punto di vista e crediamo, allo stesso tempo, che potremo aspettarci in futuro nuovi aggiornamenti, che possano aumentare sempre di più i possibili utilizzi di Google Assistant, rendendolo una vera e propria intelligenza artificiale a sè stante.

L’universo Google è ormai sempre più vasto, quindi sono sempre di più i dispositivi che potranno connettersi rendendo smart la vostra casa.

Voto dei lettori
[Totale: 1 Media voti: 5]

Lorenzo Ricciutelli

Lorenzo Ricciutelli, Autore e Fondatore di Domotica Full. Homo sanza lettere, discepolo della esperienza. Un vero smanettone sempre pronto a testare nuove tecnologie, specie se domotiche.

© 2020 Domoticafull.it - Search Nebula - P.I 01622630554 - [email protected]

Domoticafull.it partecipa al Programma Affiliazione Amazon EU, un programma di affiliazione che consente ai siti di percepire una commissione pubblicitaria pubblicizzando e fornendo link al sito Amazon.it. Amazon e il logo Amazon sono marchi registrati di Amazon.com, Inc. o delle sue affiliate.

Chi siamo - Cookie Policy - Privacy Policy - Contatti - Sitemap