Skip to main content

Migliori macchine per il pane 2024: Guida all’acquisto

La macchina per il pane è un elettrodomestico di recente invenzione, a metà tra un’impastatrice e un forno. Si tratta di un apparecchio molto potente, in grado di amalgamare gli ingredienti, per poi, una volta ottenuto il composto, avviare la cottura, così da poter gustare dell’ottimo pane fatto in casa, risparmiandosi però fatica e lunghe attese.

Andiamo a vedere nel dettaglio come funzionano le migliori macchine del pane, elencandone le caratteristiche e i possibili utilizzi, in modo da avere una guida da consultare in fase di acquisto.

migliori macchine del pane

Migliori macchine del pane: recensioni e consigli

Queste sono le migliori macchine per il pane del momento:

  • Macchina del pane Moulinex OW240E Pain & Delices
  • Panexpress 1000 Ariete
  • Cecotec Macchina del pane Bread & Co 1500PerfectCook
  • Ariete 132 Panexpress 750 Metal
  • Macchina per il pane Moulinex OW2101 Pain Doré
  • Macchina del pane Moulinex OW6101 Home Bread
  • Imetec Zero-Glu Pro
  • Macchina per il pane Kenwood BM450

Macchina del pane Moulinex OW240E Pain & Delices

Moulinex OW240E Pain & Delices
Moulinex OW240E Pain & Delices

Uno dei prodotti più venduti è sicuramente la macchina del pane Moulinex OW240E Pain & Delices.

Si tratta di un prodotto di alta qualità, con una struttura solida rivestita interamente in acciaio inox, che si occupa di tutto il processo di preparazione del pane, dall’impasto alla cottura. Per quanto riguarda le dimensioni ed il peso, pesa 4 kg e misura circa 30 cm per lato. Si tratta dunque di una macchina per il pane pratica e dalle dimensioni medie, adatta prevalentemente ad un uso domestico.

La Moulinex OW240E Pain & Delices ha una potenza di 720 Watt ed una capienza massima di 1 kg. È dotata di diverse funzioni, tutte comodamente regolabili tramite il display LCD. Tra le funzioni principali vi è la possibilità di impostare un timer, il quale oltre ad assicurare un tempo di cottura perfetto permette anche di programmare la cottura del pane ad un orario prestabilito, con fino a 15 ore di anticipo e permette di tenere al caldo il pane sino ad un’ora di tempo dopo la cottura. È inoltre possibile scegliere tra una doratura chiara, media oppure scura della crosta, a seconda dei gusti.

Oltre diverse funzioni sono presenti 20 programmi che comprendono non solo la preparazione del pane di diverse tipologie, tra cui pane integrale, pane senza glutine, pane dolce e cosi via, ma anche preparazione di marmellata, formaggio, yogurt, impasto per torte, impasto per pizza, pasta fresca, cereali e porridge.

La Moulinex OW240E è senza alcun dubbio un prodotto di qualità, resistente e destinato a durare nel tempo. Ha una fascia di prezzo medio bassa ed in rapporto al prezzo presenta una vasta gamma di programmi.

È adatta tuttavia ad un uso prevalentemente domestico e laddove si fosse alla ricerca di un prodotto più professionale e con una capienza maggiore è necessario orientare la scelta verso un altro modello.

Panexpress 1000 Ariete

Panexpress 1000 Ariete
Panexpress 1000 Ariete

Panexpress 1000 di Ariete è tra le migliori macchine per il pane presenti sul mercato di fascia economica medio bassa, con un ottimo rapporto qualità prezzo, che permette di impastare, far lievitare e successivamente cuocere qualsiasi tipologia di pane.

Rivestita interamente in acciaio inox, pesa poco più di 5kg e misura 28 x 35 x 41 cm: si tratta dunque di un prodotto di dimensioni standard e particolarmente indicato per un uso domestico.

Tra le diverse funzionalità presenti vi è la possibilità di impostare un timer, così da assicurare che la cottura sia perfetta e scegliere tra 3 diverse dorature della crosta, a seconda delle preferenze. È inoltre possibile programmare la cottura del pane ad un orario prestabilito (con un preavviso massimo di 15 ore) e mantenere al caldo il pane per un’ora dopo la cottura.

Questo dispositivo di Ariete é inoltre un prodotto versatile, in quanto contiene 19 programmi diversi e permette oltre il pane, di poter preparare anche altri cibi tra cui dolci, yogurt fresco, marmellata fatta in casa, pasta e pizza. A seconda della farina utilizzata è inoltre possibile preparare pane, pasta o pizza senza glutine o integrali.

Tra i vantaggi di sceglierlo vi è sicuramente il prezzo economico e si tratta oltretutto di un modello molto semplice da utilizzare, anche da chi non è molto pratico. È inoltre anche molto semplice da pulire, in quanto il cestello è estraibile e riponibile comodamente in lavastoviglie.

Cecotec Macchina del pane Bread & Co 1500PerfectCook

Cecotec Bread & Co
Cecotec Bread & Co

La macchina del pane Cecotec Bread & Co 1500 Perfect Cook è un prodotto completamente rivestito in alluminio, che pesa 5 Kg, misura 26 x 41 x 30 cm e dalla potenza di 850 Watt.

Comprende 15 programmi preimpostati, per la preparazione oltre che del pane, anche di dolci, torte, biscotti, yogurt, marmellata e pizza. I programmi sono impostabili comodamente dallo schermo LCD, facile ed intuitivo da utilizzare. É inoltre presente una finestrella attraverso la quale è possibile seguire tutto il processo di lavorazione, lievitazione e cottura del pane. Per la doratura della crosta è possibile scegliere tra 3 diversi livelli, a seconda se la si preferisca più o meno dorata.

Il cestello è estraibile e comodamente lavabile, anche in lavastoviglie, ed ha una capienza massima di 1,5 kg. In dotazione con la macchina del pane vi sono inoltre diversi accessori, tra cui un ricettario, un misurino per l’acqua, un gancio per rimuovere l’impasto e un cucchiaio dosatore.

Tra i vantaggi principali della Cecotec Bread&Co 1500 Perfect Cook vi è sicuramente la grande capienza della ciotola, maggiore rispetto a modelli similari appartenenti alla medesima fascia di prezzo. Tuttavia rispetto ad altri modelli di macchina per il pane presenta un numero minore di programmi.

Ariete 132 Panexpress 750 Metal

Ariete 132 Panexpress 750 Metal
Ariete 132 Panexpress 750 Metal

L’Ariete 132 panexpress 750 Metal è rivestita interamente in acciaio inossidabile, ha una potenza di 500 Watt ed un peso di 4 kg. Le dimensioni sono abbastanza ridotte in quanto misura 21 x 31 x 27,5 cm, così da essere un prodotto pratico e particolarmente indicato per un utilizzo domestico. Il colore bianco inoltre lo rende un elettrodomestico dal design elegante, adatto ad ogni cucina.

Lo schermo è a funzionamento LCD, attraverso il quale è possibile selezionare il programma desiderato scegliendo tra 19 programmi preimpostati. È possibile difatti preparare pane di qualsiasi tipologia ed utilizzare qualsiasi farina, oltre che diversi prodotti dolciari tra cui biscotti, marmellata, torte e yogurt.

Per una perfetta riuscita del pane è necessario un rigoroso rispetto dei tempi, sia per quanto riguarda la lievitazione sia per quanto riguarda la cottura. Ariete 132 Panexpress è dotata di timer, così da poter impostare il preciso tempo di cottura ed è inoltre possibile preimpostare la preparazione del pane con un massimo di 15 ore di anticipo. Anche per quanto riguarda la fase della lievitazione questa viene eseguita alla perfezione, con minuzioso rispetto dei tempi.

In dotazione con la macchina del pane vi sono inoltre diversi accessori tra cui cucchiaio dosatore, gancio per rimuovere l’impasto, misurino e libretto delle istruzioni.

Si tratta dunque di un macchinario estremamente facile da utilizzare, anche da soggetti non esperti. Tuttavia presenta una capienza abbastanza ridotta in quanto può contenere un massimo di 750 gr di prodotto. Se si è alla ricerca di una macchina del pane con una capienza maggiore è più indicato scegliere un altro modello, mentre se la quantità di pane che si vuol preparare è ridotta, per poche persone, e si vogliono dunque evitare sprechi, allora questo modello rappresenta il tuo dispositivo ideale.

Macchina per il pane Moulinex OW2101 Pain Doré

Moulinex OW2101 Pain Doré
Moulinex OW2101 Pain Doré

La Moulinex Pain Doré permette di preparare a casa propria il pane così come acquistato in panetteria, occupandosi di tutta la procedura di preparazione, sino alla cottura.

È rivestita interamente in acciaio inossidabile, pesa 3,8 kg e misura circa 30 cm per lato.

Si tratta di un macchinario molto semplice da utilizzare, in quanto completamente automatico: è necessario soltanto inserire gli ingredienti nell’apposito cestello e selezionare sullo schermo LCD il programma desiderato.

Sono difatti presenti 12 programmi automatici differenti ed è possibile cucinare diverse tipologie di pane, dal pane francese al pane dolce, pane integrale o pane senza glutine, scegliendo anche il grado di doratura desiderato. Allo stesso modo è inoltre possibile preparare marmellate fatte in casa, dolci, biscotti e pasta fresca.

Il timer consente una cottura perfetta e permette di impostare la cottura del pane ad un orario prestabilito, con sino a 15 ore di preavviso. Il cestello ha una capienza massima di 1 kg, è estraibile e comodamente lavabile a mano oppure in lavastoviglie. In dotazione con la macchina per il pane vi è inoltre un pratico ricettario, il quale illustra in maniera semplice e chiara, tramite anche l’ausilio di immagini, le ricette più semplici da poter preparare.

Tra i punti a favore di questo modello di macchina per il pane vi è inoltre il funzionamento silenzioso, a differenza di altri modelli che al contrario sono più rumorosi durante l’utilizzo. Presenta inoltre una fascia di prezzo media ed ha un ottimo rapporto qualità prezzo.

Tra i punti a sfavore vi è la quantità ridotta di programmi, in proporzione anche al prezzo, ma è possibile acquistare lo stesso modello di macchina per il pane da 17 e 20 programmi, con però una maggiorazione del prezzo.

Macchina del pane Moulinex OW6101 Home Bread

Moulinex OW6101 Home Bread
Moulinex OW6101 Home Bread

Il modello Moulinex OW6101 Home Bread vanta un design elegante dal colore bianco ed è rivestito interamente in plastica.

È dotata di funzionamento automatico: è necessario soltanto versare gli ingredienti nella ciotola ed il macchinario si occuperà di tutta la procedura di preparazione e cottura del pane. È possibile scegliere tra 16 diversi programmi e preparare diverse tipologie di pane tra cui pane francese, pane omega-3, pane integrale, pane dolce, pane senza glutine e così via, selezionando il grado di cottura e di doratura della crosta preferito tramite le opzioni presenti sullo schermo LCD. È inoltre possibile preparare anche yogurt fatto in casa, pasta fresca, marmellata, impasto per dolci o per pizza.

Il secchiello per il pane è estraibile, quindi comodamente lavabile ed ha una capienza che va da un minimo di 750 gr ad un massimo di 1,5 kg. In dotazione con la macchina per il pane vi sono inoltre diversi accessori, tra cui misurino dosatore, piastre per baguettes ed utensili da panettiere.

Questa macchina per il pane presenta una capienza molto elevata rispetto ad altri modelli ed è sicuramente un prodotto di qualità, tuttavia il prezzo è abbastanza elevato. Se si ha l’intenzione di investire in un prodotto di qualità, che duri nel tempo e si ha la necessità di preparare filoncini di pane per più persone, questo modello è sicuramente adatto.

Imetec Zero-Glu Pro

Imetec Zero-Glu Pro
Imetec Zero-Glu Pro

La macchina per il pane Imetec Zero-Glu Pro è specializzata nella preparazione di pane e dolci senza glutine (ma non solo). È interamente rivestita in acciaio, ha un peso di 8,3 kg ed una potenza di 920 Watt.

È un prodotto professionale, dotato di una tecnologia a doppie pale impastatrici ed un doppio livello di cottura per ottenere la fragranza ed il grado di croccantezza desiderato. Inoltre è possibile selezionare tre diversi gradi di doratura della crosta. Tramite le opzioni presenti sullo schermo LCD è possibile selezionare la temperatura ed il grado di lievitazione voluto.

Sono presenti 20 diversi programmi automatici tra cui scegliere e preparare diverse tipologie di pane per soggetti celiaci, utilizzando farine senza glutine, grano saraceno, farina di riso o avena, piselli e fave. È inoltre possibile preparare l’impasto per la pizza o marmellate fatte in casa. In dotazione con la macchina per il pane vi è un pratico ricettario, contenente varie ricette rigorosamente senza glutine, oltre che diversi accessori professionali tra cui teglie antiaderenti per creare forme diverse di pane e panini.

Il secchiello per il pane ha una capienza massima di 1 kg. Si tratta senza alcun dubbio di una macchina per il pane di estrema qualità, adatta oltre che ad un uso domestico anche ad un uso professionale, tuttavia è da considerare il prezzo abbastanza elevato.

Macchina per il pane Kenwood BM450

Kenwood BM450
Kenwood BM450

Tra le migliori macchine per il pane vi è inoltre senza alcun dubbio il modello Kenwood BM450.

Dal design elegante, in acciaio inossidabile con rifiniture di colore nero, si adatta a qualsiasi cucina. Ha un peso di 9.5 kg ed una potenza di 780 Watt.

Tra le principali funzioni vi è la possibilità di impostare un timer, per assicurare una cottura perfetta ed impostare la preparazione del pane in anticipo sino a 15 ore prima. È possibile anche impostare la modalità di cottura ventilata, che permette di ottenere diversi gradi di croccantezza e doratura.

La Kenwood BM450 è un prodotto estremamente versatile, in quanto oltre ad occuparsi dell’intero procedimento di preparazione, lievitazione e cottura del pane, è possibile utilizzarlo soltanto in modalità forno o impostare che si occupi solo della preparazione dell’impasto senza la successiva cottura.

Oltre il pane è possibile, scegliendo tra 15 diversi programmi, preparare anche marmellate fatte in casa, yogurt fresco, impasto per torte o dolci, o impasto per la pizza, con possibilità inoltre di selezionare programmi appositi per prodotti senza glutine. Tutte le funzioni e i programmi sono impostabili facilmente tramite lo schermo touch screen. Il secchiello ha una capacità che va da un minimo di 500 gr ad un massimo di 1 kg ed è dotato di luce interna.

Si tratta senza alcun dubbio di un modello professionale di macchina per il pane, di alta qualità e che rappresenterebbe sicuramente un ottimo investimento. È necessario tuttavia prendere in considerazione, oltre al prezzo abbastanza elevato, anche il peso e le dimensioni, maggiori rispetto ad altri modelli di macchine per il pane.

Che cos’è, a cosa serve e come funziona

Esempio di una macchina del pane in funzione
Esempio di una macchina del pane in funzione

Così come suggerisce il nome, la macchina del pane serve per preparare il pane fatto in casa, così da poter avere sempre a disposizione del pane fresco, sia a pranzo che a cena, soddisfacendo le esigenze di tutti i membri della vostra famiglia.

Prima di andare a vedere come utilizzare questo macchinario, è fondamentale capire com’è composto: vediamo subito che la parte superiore è formata da un coperchio, in alcuni modelli dotato di un comoda finestrella, al cui interno si trova una sorta di cestello, dove si disporranno gli ingredienti prima della lavorazione.

Chiudendo il coperchio, davanti sono presenti alcuni pulsanti che consentono di avviare il dispositivo e di controllarne le modalità d’uso, azionando il programma necessario a seconda del tipo di preparazione che si intende fare. Sul cestello è montata la pala impastatrice o mantecatrice che andrà, appunto, ad amalgamare insieme i diversi alimenti per formare l’impasto da cuocere.

Il funzionamento della macchina del pane è piuttosto semplice e necessita solamente di un po’ di dimestichezza; in poche parole, una volta deciso il tipo di ricetta da seguire, bisogna inserire nel cestello tutto il necessario, facendo attenzione a pesare attentamente i diversi cibi, in modo che l’impasto risulti perfettamente omogeneo e della giusta consistenza, e premere il pulsante per l’avvio del programma.

Ovviamente, essendo un elettrodomestico alimentato a corrente, bisognerà assicurarsi di aver inserito il cavo nella presa, in modo tale che la resistenza possa scaldarsi e produrre il calore necessario alla cottura del pane.

Si passerà da una fase di preriscaldamento, utile per portare gli alimenti liquidi alla giusta temperatura affinché si possa attivare il lievito, a una fase di lavorazione dell’impasto, dove le pale con lame estraibili inizieranno a muoversi, miscelando tra loro gli ingredienti.

A questo punto inizierà la fase di lievitazione e la fase di cottura, che avrà delle piccole differenze a seconda del formato del pane che si andrà a sfornare (ad esempio, baguette, pane in cassetta, panini, ecc.).

Dal momento che la temperatura non supererà mai i 170°C, i consumi elettrici della macchina del pane rimangono contenuti e non andranno a incidere in modo significativo sull’importo delle vostre bollette.

Classifica dei modelli più venduti

Queste sono le macchine per fare il pane in casa più vendute in Italia:

Come scegliere la migliore macchina per fare il pane

Come si sceglie una buona macchina per fare il pane?
Come si sceglie una buona macchina per fare il pane?

Programmi e cottura

I programmi di lavorazione sono essenziali per poter dare il via alla preparazione e alla cottura del vostro pane fatto in casa.

Ogni modello di macchina del pane, a prescindere dal brand o dal costo dell’elettrodomestico, è necessariamente dotato di tre funzioni principali, destinate alla preparazione dell’impasto, alla lievitazione e alla cottura del pane bianco, del pane dolce e del pane rustico.

Oltre ai programmi tradizionali, esistono anche impostazioni più specifiche, suddivise in base alla qualità di farina utilizzata oppure al formato di pane che si desidera sfornare; ad esempio, ci sono programmi dietetici che prevedono l’impiego di farina integrale, di kamut e/o di farro oppure programmi personalizzati per preparazioni prive di glutine.

Infine, se si desidera provare qualcosa di diverso, il consiglio è quello di selezionare il programma pizza/focaccia che, in realtà, si limita alle fasi di impasto e di lievitazione senza terminare la cottura, la quale dovrà essere predisposta all’interno di un forno, o il programma torte/dolci, che prevede tempi di impasto e di lievitazione ridotti rispetto a quelli per la preparazione del pane.

Dimensioni, capacità e forma

Se state pensando di acquistare una macchina del pane, oltre alle funzionalità di cui è dotata, può essere interessante valutarne anche le dimensioni, la forma e la capacità.

Iniziamo da quest’ultima per dire che la scelta deve necessariamente basarsi sul fabbisogno giornaliero della vostra famiglia, di conseguenza potrebbe essere inutile optare per una macchina in grado di sfornare chili e chili di pane se poi il consumo giornaliero non va oltre un paio di pagnotte.

Per quanto riguarda le dimensioni, si tratta di un fattore che va spesso di pari passo con la capacità dell’elettrodomestico e, in questo caso, bisogna considerare il reale ingombro dell’oggetto trovandogli la giusta collocazione in cucina, la quale deve essere nelle vicinanze di una presa di corrente, in un posto sufficientemente spazioso per poter operare liberamente e per poter aprire il coperchio sovrastante.

Inoltre, essendo un apparecchio che raggiunge alte temperature, è fondamentale che non venga posizionato accanto a oggetti che potrebbero surriscaldarsi, impedendone l’aereazione.

La forma della macchina è tendenzialmente simile in tutti i modelli in commercio, che si assomigliano per avere una conformazione rettangolare, utile per ospitare comodamente l’impasto e tutti gli ingredienti.

Potenza

La potenza del motore interno è un valore che viene espresso in watt e serve per definire il quantitativo di energia necessaria per lavorare e cuocere l’impasto.

Questo non significa però che la potenza sia per forza legata alla qualità dell’apparecchio, ma è possibile affermare che si tratta di un indice comunque importante, in quanto può influire sia sulla velocità impiegata per raggiungere la temperatura impostata sia sul numero di giri al minuto delle pale mantecatrici.

A tal proposito, il numero delle pale è spesso correlato con la potenza, dal momento che questo può subire delle variazioni a seconda delle lavorazioni e dai programmi che si decide di avviare; ad esempio, se si sceglie di utilizzare una farina bianca piuttosto che una farina di kamut, bisognerà prestare attenzione alla loro consistenza, in quanto ognuna di esse può richiedere una lama ad hoc che, a sua volta, deve essere accompagnata da una potenza adeguata.

Una macchina molto potente avrà, infatti, un movimento delle pale più efficace ma, per contro, potrebbe tendere a surriscaldarsi con più facilità; al contrario, un basso wattaggio può affaticare maggiormente il meccanismo interno, facilitando così la comparsa di possibili problematiche.

In ogni caso, la regola da seguire prevede che se l’apparecchio è destinato a un utilizzo intenso e frequente, si dovrà optare per un motore potente, in grado di assicurare una maggiore longevità.

Funzionalità extra

La maggior parte delle macchine per il pane sono anche accessoriate con funzionalità extra che, in parole povere, rappresentano degli optional in grado di migliorare notevolmente le prestazioni dell’apparecchio, rendendolo anche più desiderabile agli occhi di potenziali acquirenti.

Tra questi programmi aggiuntivi, ii più richiesti sono:

  • Mantenimento in caldo: si tratta di una funzione che permette di tenere caldo il pane anche dopo aver terminato la cottura, ma bisogna fare attenzione ad evitare un eccessiva secchezza;
  • Livello di doratura: questa impostazione determina la doratura della crosta del pane, andando così a definirne la croccantezza. La doratura, solitamente, si può scegliere tra chiara, media o scura;
  • Timer per avvio ritardato: l’avvio ritardato rivela una grande utilità in quanto consente di preparare tutti gli ingredienti in anticipo, per poi iniziare la cottura in un secondo momento, ritrovandosi così il pane pronto per il pranzo o per la cena. Inoltre, questo programma è vantaggioso per ottimizzare i consumi energetici, dato che è possibile posticipare l’avvio fino a 13 ore, programmandolo nelle fasce orarie più convenienti;
  • Aggiunta di ingredienti: se si ha il bisogno o la voglia di aggiungere degli alimenti all’impasto, durante la sua lavorazione, questo tipo di opzione permette di farlo, personalizzando così la ricetta in cottura;
  • Scelta dei formati: i migliori modelli offrono la possibilità di scegliere il tipo di formato per l’impasto, fornendo all’interno della confezione degli stampi appositi;
  • Memoria tampone: in questo caso, la macchina può salvare le impostazioni usate con più frequenza, in modo tale da utilizzarle automaticamente in caso di black out, senza dover ricominciare dall’inizio.

Accessori presenti in confezione

All’interno della confezione, ogni modello di macchina del pane può essere dotato di specifici accessori già inclusi. Solitamente, quelli sempre presenti sono gli stampi, fondamentali per poter creare pani aventi forma diversa, come baguette, panini o francesini.

Il cestello principale, infatti, ha la classica conformazione rettangolare, che permette di realizzare solamente il pane a cassetta ma, utilizzando gli stampi, la macchina del pane si trasforma in base alle esigenze del consumatore. Il funzionamento è automatico in quanto, al termine della lavorazione dell’impasto, questo verrà spostato direttamente dall’apparecchio nello stampo desiderato e avvierà la cottura.

In aggiunta, è possibile trovare nelle scatola anche il gancio per rimuovere le pale, le lame per incidere gli impasti, i vasetti per la funzione yogurt, se presente, il ricettario e i dosatori per gli ingredienti.

Costo

Per ciò che riguarda il costo, una macchina del pane di fascia medio bassa, ha un prezzo di circa 40/50 euro, mentre se si vuole acquistare il top della gamma, sul mercato ci sono apparecchi che superano ampiamente i 150/200 euro.

Il gap è comunque piuttosto abbordabile e ciò è sicuramente un valido incentivo per decidersi a investire in un modello di maggiore qualità, dal momento che in questi casi è sempre preferibile spendere qualche decina di euro in più per acquistare un elettrodomestico valido e performante, piuttosto che decidere di risparmiare e ritrovarsi alle prese con un panificatore scadente e inutilizzabile, avendo così buttato soldi e tempo.

Dal punto di vista economico, tali variazioni sono comunque imputabili a fattori diversi, quali il brand, le funzioni di cui la macchina è dotata, la potenza del motore oppure il numero si accessori inclusi nella confezione. Con riferimento alla marca, ad esempio, vi suggeriamo di preferire sempre nomi noti e con una valida esperienza nel settore non solo per una questione di maggiore affidabilità, ma anche per poter contare su un servizio di assistenza subito disponibile, in grado di essere realmente di aiuto in caso di bisogno.

Infine, parliamo dei consumi, essendo comunque un elemento che va a incidere sul costo dell’oggetto: indipendentemente dal prezzo di acquisto, ogni macchina del pane è alimentata con la corrente elettrica, per cui avrà un impatto più o meno consistente sulle bollette della luce in base alla potenza e alla frequenza di utilizzo. Per quanto è stato possibile constatare, i consumi sono comunque piuttosto contenuti, mantenendosi sui 0,11 centesimi per ogni chilo di pane prodotto, e ciò permette di poter usare questo elettrodomestico con la massima libertà.

A tutto ciò dovrete solo aggiungere gli importi pagati di volta in volta per le materie prime che, principalmente, sono farina e poco altro; in tal caso, il costo medio del pane fatto in casa richiede circa 1,20 euro al chilo, contro i quasi 3 euro al chilo della panetteria o del supermercato.

Conclusioni e considerazioni finali

La guida all’acquisto alle migliori macchine per il pane termina qui, speriamo sia stata di aiuto.

Concludiamo dicendo che la macchina del pane rappresenta un elettrodomestico davvero utile e funzionale, grazie alle numerose funzioni di cui dispone e alla versatilità di utilizzo. Una volta che avrete imparato a utilizzarla alla perfezione, non potrete più rinunciare al sapore autentico e genuino del pane appena sfornato.

Si tratta, infatti, di un apparecchio facile da usare e poco ingombrante, che non necessita di grande manutenzione; inoltre, può essere davvero destinato a chiunque, dato che non richiede doti specifiche o una particolare preparazione culinaria.

Il pane sarà finalmente come lo avete sempre desiderato, con il vantaggio di poterlo preparare in ogni momento del giorno, impiegando solamente ingredienti controllati e di qualità.

Il consiglio che ci sentiamo di darvi è quello di valutare tutti i fattori e le caratteristiche di ogni modello, analizzando nel dettaglio i programmi e gli accessori presenti, in modo da acquistare un prodotto che sia realmente conforme alle vostre esigenze. In combo con le macchine per fare la pasta in casa sono validi alleati per mangiare in modo genuino ed economico.


lorenzo ricciutelli autore domoticafull

Lorenzo Ricciutelli
Fondatore e autore di Domotica Full. Sono un appassionato di domotica e smart home, per questo provo ogni giorno elettrodomestici intelligenti; ma anche un imprenditore digitale che crea cose divertenti su internet. Homo sanza lettere, discepolo della esperienza.