Home » Elettrodomestici » Robot da cucina » Robot da cucina o Planetaria: Quale scegliere?

Robot da cucina o Planetaria: Quale scegliere?

cosa scegliere tra robot da cucina e planetaria

Questo approfondimento nasce per rispondere ad una domanda precisa: robot da cucina o planetaria, quale scegliere? Avete deciso di inserire all’interno della vostra cucina un accessorio che possa velocizzare le preparazioni e ottimizzare i tempi?

Se siete indecisi tra l’acquisto di un robot da cucina o una planetaria, in questo articolo analizzeremo nel dettaglio quali sono le caratteristiche di entrambi i modelli, valutando le differenze e il tipo di impiego che è possibile farne.

In questo modo sarà molto più semplice optare per l’elettrodomestico che maggiormente risponde alle proprie esigenze e compiere un investimento consapevole, soddisfacente non solo nel breve ma anche nel lungo termine.

Siete pronti a mettere le mani in pasta, servendovi dell’aiuto di due intelligenti macchinari che migliorano la qualità dei piatti grazie alle loro utili funzioni?

Robot da cucina: Cos’è e come funziona

esempio di un robot da cucina
Esempio di un robot da cucina

Il robot da cucina è un elettrodomestico multifunzionale, tanto che non vi sembrerà di aver acquistato un solo apparecchio ma di poter usufruire di numerosi aiuti tra i fornelli, rendendo ogni piatto gustoso.

Si compone solitamente di un corpo centrale formato da una vasca di raccolta piuttosto ampia in acciaio inox, alla quale si aggiungono una serie di accessori che consentono di grattugiare, sminuzzare, tritare, tagliare, sbattere o impastare solo cambiando i singoli elementi.

Con un solo prodotto avrete pertanto la possibilità di portare in tavola svariate preparazioni, come torte perfettamente impastate, verdure tagliate con precisione in vari formati o centrifughe dal gusto fresco e dissetante.

Le lame in dotazione prevedono infatti diversi tipi di tagli e possono essere inserite semplicemente a seconda del tipo di menù che si intende realizzare.

Ogni diversa funzione può essere eseguita secondo la modalità migliore, poiché attraverso apposite manopole è possibile selezionare velocità differenti per eseguire il lavoro nel minor tempo possibile.

In commercio esistono numerosi e noti brand che si occupano della realizzazione di robot da cucina, che presentano un costo differente in base alle preparazioni che sono in grado di realizzare e alla potenza che possono raggiungere al massimo delle prestazioni.

Inoltre, alcuni modelli sono concepiti come veri e propri elementi di design, che possono essere inseriti all’interno di ogni cucina prendendo parte dell’arredo in maniera elegante, moderna e raffinata.

Se il motore è poi a trasmissione diretta, non necessita di un numero elevato di Watt per girare adeguatamente, garantendo un notevole risparmio energetico in bolletta alla fine del mese.

Alcuni dei modelli più moderni presentano poi un elevato livello di tecnologia integrata, poiché possono essere gestiti attraverso apposite app che ne ottimizzano il funzionamento in un’ottica di domotica.

Infine, il top della gamma in questo settore prevede l’unione delle tipiche funzioni del robot da cucina con quella della cottura, permettendo a coloro che godono di poco tempo a disposizione di velocizzare la preparazione e portare in tavola pietanze gustose e realizzate in perfetta regola d’arte.

Nella scelta di un elettrodomestico di questo genere è molto importante tenere in considerazione in rapporto qualità-prezzo, poiché se si opta per un brand di livello è possibile che i materiali impiegati siano migliori e resistenti e così il dispositivo duri maggiormente senza richiedere una particolare manutenzione ordinaria o straordinaria se non la normle pulizia al termine di ogni ciclo di lavoro.

Un secondo parametro da valutare con cura è la chiarezza del pannello di controllo, che può essere più o meno articolato ma deve comunque risultare semplice e intuitivo per coloro che lo impiegano, visibile da ogni angolazione e chiaro nei segnali.

Altri elementi altrettanto importanti sono la robustezza dell’elettrodomestico, che deve sopportare continue sollecitazioni e vibrazioni, la sua stabilità sul piano di lavoro e il rumore che produce, poiché esistono sul mercato varianti decisamente più silenziose di altre, così da poterle senza arrecare disturbo a coloro che si trovano in prossimità.

Non dimenticate infine di valutare la lunghezza del cavo in base alla collocazione che desiderate dare al macchinario, così come le sue dimensioni a seconda del piano di lavoro dove desiderate collocarlo.

Se lo spazio lo consente, il suggerimento è di optare per un modello ampio e ricco di funzioni, in modo che con un solo investimento iniziale avrete la possibilità di realizzare ogni genere di preparazione senza effettuare acquisti aggiuntivi e utilizzando un solo elettrodomestico.

Planetaria: Cos’è e come funziona

esempio di una planetaria
Esempio di una planetaria

La planetaria è un elettrodomestico davvero utile per tutti coloro che amano realizzare dolci o lievitati salati come pane e pizza.

Si tratta infatti di un macchinario che permette di impastare velocemente composti liquidi, semisolidi o più corposi, come appunto alcuni degli elementi base della cucina mediterranea a base di farina e acqua.

Il termine planetaria deriva essenzialmente dal tipo di rotazione ampia e avvolgente che compiono gli accessori utilizzati per amalgamare, che ricordano quasi quella dell’orbita terrestre attorno al sole.

Solitamente vengono infatti forniti in dotazione una serie di ganci dalle diverse dimensioni, che permettono di trattare diversamente gli impasti a seconda delle loro caratteristiche e dell’effetto che si desidera ottenere.

Optare per la variante corretta è infatti essenziale per la riuscita del dolce e del lievitato, che spesso non viene come dovrebbe proprio a causa di un errato movimento.

Tre sono gli elementi essenziali che vanno a completare una planetaria, composta in primo luogo da un solido corpo centrale che si pone stabile su un piano di lavoro e da un contenitore all’interno del quale vengono inseriti gli ingredienti:

  • Frusta a filo: quando vi trovate di fronte a dei composti spumosi o molto liquidi, come le uova, la panna da montare o la preparazione del Pan di Spagna, è opportuno utilizzare questo accessorio dalle linee sottili e allungate, che con il suo movimento rotatorio concentrato consente di unire ogni elemento all’altro, amalgamando correttamente l’impasto.
  • Frusta a foglia: riconoscibile per la sua struttura piatta e larga, si tratta di uno strumento essenziale per trattare tutti gli impasti più compatti, come ad esempio quello della crostata. Il movimento è decisamente più lento e avvolgente, così che non si distruggano i legani e gli ingredienti si fondano tra loro. In particolar modo si tratta di un elemento essenziale in presenza del burro, alla base di una nota preparazione come ad esempio la pasta frolla. Uscendo dall’ambito dei dolci, la frusta a foglia viene utilizzata anche per la creazione delle polpette o della pasta choux.
  • Gancio: quando aumenta la compattezza dell’impasto, questa è la soluzione ideale per mantenerlo elastico e pronto ad essere steso. Utilizzando il gancio otterrete una pizza morbida e perfettamente lavorata, così come un pane fragrante e correttamente alveolato all’interno.

I più esperti di cucina potranno azzardare addirittura una preparazione complessa come quella del panettone, ottenendo ottimi risultati rispetto alla lavorazione a mano.

Rispetto a uno sbattitore elettrico o all’impiego delle dita, la planetaria presenta il vantaggio di essere un elettrodomestico estremamente efficiente, poiché sostituendo rapidamente ganci e le fruste è possibile eseguire diverse preparazioni ottimizzando notevolmente i tempi e realizzando la ricetta in ogni suo passaggio.

Inoltre, la velocità consente un’accordatura perfetta di tutti gli elementi all’interno del contenitore, che sarebbe impossibile ottenere con uno strumento non elettrico.

Le planetarie di ultima generazione poi, permettono di utilizzare una vasta gamma di ulteriori accessori, come ad esempio il tritacarne o la sfogliatrice.

Robot da cucina o Planetaria: le differenze

Il robot da cucina e la planetaria non sono due elettrodomestici che entrano in competizione fra loro ma possono essere utilizzati in contesi diversi per la loro differente applicazione.

Il primo, infatti, gode di numerose funzionalità che consentono di tritare, sminuzzare, tagliare, omogenizzare e miscelare gli ingredienti velocemente, ottenendo un risultato perfetto.

La seconda, invece, si concentra maggiormente sul movimento rotatorio e permette di realizzare impasti perfettamente amalgamati, creando il corretto legame tra le sostanze.

Pertanto, si tratta di macchinari complementari, che consentono di realizzare diverse parti della ricetta grazie al loro specifico funzionamento.

Esistono in commercio robot da cucina che sono in grado di impastare, tuttavia manca il movimento del gancio che è tipico dell’altro elettrodomestico e non è possibile ritrovate nemmeno nella variante più moderna.

Alcuni robot da cucina uniscono poi la funzione della cottura al vapore, attestandosi come oggetti completi e utili nella realizzazione di qualsiasi tipo di ricetta.

Coloro che amano dilettarsi in cucina o desiderano avviare un’attività professionale nell’ambito enogastronomico non dovrebbero pertanto prescindere da nessuno di questi due elementi, da usare alternativamente in cucina per la creazione di un delizioso menù che va dall’antipasto al dolce.

Esistono modelli ibridi?

Alcuni dei principali e noti brand del settore hanno deciso di lanciare sul mercato modelli ibridi, che uniscono la multifunzionalità del robot da cucina alla precisione e accuratezza della planetaria.

Si tratta di elettrodomestici di grandi dimensioni, che possiedono vari accessori tra cui un attacco universale per le varie tipologie di ganci e una serie di lame che consentono di trattare ogni genere di cibo e ridurlo della grandezza che si desidera.

Il costo di questi modelli è decisamente superiore rispetto alla media di prodotti di questo genere, ma il prezzo è spesso giustificato da prestazioni di ottimo livello e dalla possibilità di realizzare ogni genere di preparazione con un solo acquisto.

Si tratta di una soluzione ideale per i professionisti della cucina ma anche per tutti coloro che amano portare in tavola ottimi piatti in tempi brevi.

Quale scegliere tra robot da cucina e planetaria

Possedere un’attrezzatura da cucina completa significa poter realizzare ogni genere di pietanza a regola d’arte e in tempi decisamente brevi.

Per questo motivo, sarebbe opportuno non dover scegliere tra un robot e una planetaria, poiché si tratta di elettrodomestici dalla funzionalità diversa che si completano e non entrano in competizione fra loro.

Se proprio dovete operare una selezione, il parametro da tenere in considerazione è il tipo di preparazioni che effettuate solitamente.

Se amate maggiormente portare in tavola dolci e lievitati, allora è preferibile acquistare una planetaria che con il suo movimento rotatorio amalgama perfettamente tutti gli ingredienti, se invece prediligete i primi piatti, le verdure o i secondi, allora un robot da cucina è certamente la soluzione che fa al caso vostro.


Lorenzo Ricciutelli

Lorenzo Ricciutelli, Autore e Fondatore di Domotica Full. Homo sanza lettere, discepolo della esperienza. Sono un esperto di domotica e smart home ed ogni giorno provo sul campo prodotti smart.


© 2017-2022 Domoticafull.it - Search Nebula - P.I 01622630554 - [email protected]

Domoticafull.it partecipa al Programma Affiliazione Amazon EU, un programma di affiliazione che consente ai siti di percepire una commissione pubblicitaria pubblicizzando e fornendo link al sito Amazon.it. Amazon e il logo Amazon sono marchi registrati di Amazon.com, Inc. o delle sue affiliate. Quando compri passando per i nostri link, potremmo ricevere una commissione. Come guadagniamo

Comparafull.it - Il comparatore di elettrodomestici smart

Chi siamo - Cookie Policy - Privacy Policy - Contatti - Sitemap - News Sitemap