Skip to main content

Migliori lavastoviglie 2024: Guida all’acquisto

All’interno di questa pagina scoprirai la guida all’acquisto alle migliori lavastoviglie, con approfondimenti, comparazioni, recensioni e molto altro.

Se qualcuno ci chiedesse a quale elettrodomestico presente nella nostra quotidianità saremmo disposti a rinunciare per qualche giorno, sicuramente la lavastoviglie sarebbe messa in fondo alla lista visto il suo ruolo ormai fondamentale all’interno di grandi e piccoli gruppi familiari, ma anche per i single che semplicemente non vogliono rinunciare alla comodità di avere un elettrodomestico che compie quel noioso lavoro domestico rappresentato dal lavaggio di piatti, tazze, bicchieri e, quando va peggio, pentole e padelle incrostate.

migliori lavastoviglie guida acquisto

Migliori lavastoviglie: recensioni e consigli

Questa è la lista delle migliori lavastoviglie:

  • CANDY Lavastoviglie da Incasso CDI 1L38-02
  • Candy CDCP 6/E Lavastoviglie
  • CANDY CDI 1L949 Lavastoviglie da Incasso Slim
  • Electrolux Lavastoviglie EEA 17100 L
  • Bosch Serie 2 SMV25EX00E
  • Lavastoviglie Bosch SMV4EVX14E Serie 4
  • Miele G 5072 SCVI

CANDY Lavastoviglie da Incasso CDI 1L38-02

  • CANDY Lavastoviglie
  • CANDY Lavastoviglie da Incasso CDI 1L38-02

    La lavastoviglie Candy CDI 1L38-02 è un elettrodomestico economico che si distingue dagli altri prodotti grazie al rapporto tra qualità e prezzo. Si tratta di una lavastoviglie da incasso e a scomparsa, con dimensioni di 55 (profondità) x 59,8 (lunghezza) x 82 (altezza) cm.

    È molto funzionale ed efficiente grazie al fatto che riesce a lavare contemporaneamente ben 13 coperti nonostante le sue dimensioni contenute. Pensata per soddisfare le diverse esigenze dei consumatori che desiderano un prodotto dalle elevate prestazioni e semplice da utilizzare, presenta sei diversi tipi di lavaggio con relative temperature differenti, partenza ritardata e i comodi cicli ECO e Breve: il primo permette un notevole risparmio in termini idrici ed elettrici, il secondo dura solo 29 minuti ed è utile quando si hanno poche stoviglie da lavare. Altra caratteristica decisamente a suo favore è la presenza di un filtro dotato di tecnologia autopulente.

    La Candy 1L38-02 non è un elettrodomestico smart, quindi non possiede connettività IoT che, tramite app, riesce a comunicare con altri dispositivi; tuttavia sono presenti dei LED all’interno della lavastoviglie che ci permettono di controllare comodamente tutte le funzioni per eseguire i vari programmi e cicli di lavaggio. Il funzionamento è infatti immediato: basterà selezionare uno tra i 5 programmi disponibili (P1 fino a 75°C, P2 fino a 60°C, P3 fino a 45° e sarebbe il lavaggio ECO, P4 fino a 50°C e P5.) Molto comodo il timer regolabile: 3h, 6h e 9h di avvio ritardato. Peccato che non sia presente la modalità di funzionamento a metà carico.

    Discreta la rumorosità che, alla massimo della potenza, arriva fino a 53 db. La classe di etichetta energetica è di tipo F.

    • Specifiche tecniche

      Brand: Candy, Modello: CDI 1L38-02, Tipologia: Lavastoviglie da incasso, Coperti: 13, Etichetta energetica: F, Dimensioni: 59,8 cm x 55 cm x 82 cm, Peso netto: 31,4 kg, Rumorosità: 53 dB, Consumo energetico per 100 cicli: 103 L, Consumo medio per ciclo: 11,7 L, Numero programmi: 5, 1/2 Carico: No, Indicatore di fine ciclo: Si

    Candy CDCP 6/E Lavastoviglie

    • Candy Posable lavastoviglie da tavolo
    • interni della Candy Posable
    • Candy Posable

      La Candy CDCP 6 / E Mini non è una classica lavastoviglie da incasso, bensì una lavastoviglie da tavolo che possiamo installare ovunque: ad esempio sopra il piano cucina. Si tratta di una piccola lavastoviglie da 6 coperti, perfetta per single, studenti o piccoli nuclei familiari. Le dimensioni sono di 55 x 50 x 44 cm e sostanzialmente si tratta di una versione salvaspazio, che permette di essere installata ovunque e garantisce in ogni caso una discreta capacità (43 Litri) e qualità di lavaggio. Il peso è di 21 kg circa, non una piuma da spostare.

      La Candy CDCP 6 / E Mini, chiamata dall’azienda anche “Posable” mette a disposizione 6 programmi di lavaggio: Programma intensivo, Programma universale, programma ECO, Programma per bicchieri in vetro, Programma 90 minuti e il programma rapido. Presente anche il timer di avvio ritardato a 2, 4 o 8 ore. Il consumo di acqua è eccellente perchè varia da un massimo di 9,6 litri di acqua nel caso del lavaggio intensivo, che include 5 lavaggi e asciugatura finale, fino ad un minimo di 5,8 litri nel caso del programma ECO.

      Come detto si tratta di un modello da tavolo, quindi le dimensioni sono ridotte rispetto ad una lavastoviglie tradizionale, in ogni caso l’interno è strutturato molto bene, con scomparti pensati per tazze, ciotole, piatti, bicchieri, pentole e via discorrendo. Lo spazio, in base al quantitativo di stoviglie da lavare, non è paragonabile ad un elettrodomestico normale, quindi le pentole potrebbero essere difficili da sistemare, ma è un fattore che varia in base al numero di persone che hanno “consumato” il loro pasto.

      La classe di etichetta energetica è di tipo F, con un consumo medio di acqua pari a 6.5 Litri e un consumo di 61 kWh ogni 100 cicli di lavaggio. Buona la rumorosità di 51 dB.

      • Specifiche tecniche

        Brand: Candy, Modello: CDCP 6 / E Mini (Posable), Tipologia: Lavastoviglie da tavolo, Etichetta energetica: F, Dimensioni: 55 x 50 x 44 cm, Peso: 20,6 kg, Rumorosità: 51 dB, Consumo energetico per 100 cicli: 61 kWh, Numero programmi: 6, Timer partenza ritardata: Si, 1/2 Carico: No, Indicatore fino ciclo: Si

      CANDY CDI 1L949 Lavastoviglie da Incasso Slim

      • CANDY Lavastoviglie da Incasso CDI 1L949
      • CANDY Lavastoviglie CDI 1L949
      • CANDY Lavastoviglie CDI 1L949

        Compatta e indicata per chi ha uno spazio ridotto in cucina, questo modello di lavastoviglie Candy lava fino a 9 coperti ed è meno larga – appena 45cm – rispetto alle misure standard di altri modelli, ma garantisce comunque efficienza e affidabilità mantenendo bassi i consumi.

        La Candy CDI 1L949 è una lavastoviglie slim, da incasso e che riesce a garantire una pulizia eccellente per un massimo di 9 coperti; le dimensioni sono di 44.5 x 54 x 82 cm e la colorazione è classica bianca, mentre il peso netto è di 36 kg circa. Questo modello, chiamato anche Brava, è una lavastoviglie pronta a tutto che garantisce un buona flessibilità nel carico e delle ottime performance per quanto riguarda la pulizia delle stoviglie.

        Il numero di programmi totale è 5: ECO, Universale, Intensivo, Prelavaggio e Lavaggio rapido. Purtroppo non è presente nessun programma per lavare vetro e/o stoviglie delicate, ma è presente la funzione aquastop. Sono presenti però diverse spie che possono tornare molto utili: Spia esaurimento sale e l’indicatore di fine ciclo con buzzer. La partenza può essere ritardata di 3, 6 o 9 ore.

        Per quanto riguarda i consumi, questa Candy Brava rientra nella F nell’etichetta energetica, con un consumo pari a 78 kWh ogni 100 cicli, un consumo medio di 9 Litri ad ogni ciclo di lavaggio. Ottima la rumorosità di 49 dB.

        • Specifiche tecniche

          Brand: Candy, Modello: CDI 1L949 (Brava), Tipologia: Lavastoviglie da incasso slim, Etichetta energetica: F, Dimensioni: 44.5 x 54 x 82 cm, Peso: 36 kg, Rumorosità: 49 dB, Consumo energetico per 100 cicli: 78 kWh, Numero programmi: 5, Timer partenza ritardata: Si, 1/2 Carico: No, Indicatore fino ciclo: Si

        Electrolux Lavastoviglie EEA 17100 L

        • lavastoviglie Electrolux EEA17200L
        • vista interno Electrolux EEA17200L
        • Electrolux EEA17200L vista da dietro
        • movimento apertura Electrolux EEA17200L

          Con la lavastoviglie integrata totale Electrolux EEA17200L saliamo di livello, parliamo infatti di una lavastoviglie pensata per tutta la famiglia, molto spaziosa e ben organizzata in grado di pulire 13 coperti. Le dimensioni sono di 55 (profondità) x 59,6 (lunghezza) x 81,8 (altezza) cm, mentre il peso netto è di 34 kg.

          Il suo motore è dotato della tecnologia EcoSilence Drive che, in pratica, azzera qualsiasi rumore e, grazie al sistema SilencePlus, porta il livello delle onde sonore a soli 48 dB. Il chiaro pannello di controllo permette di scegliere tra 5 differenti programmi, ognuno con una sua temperatura specifica: programma automatico che va da 45° a 65°, programma intensivo da 70°, programma Eco da 50°, programma vetro a 40° e il programma dalla durata di 1 ora a 65°.

          A fare la differenza in questo modello è la gestione smart del lavaggio, che include ad esempio l’impostazione di mezzo carico in automatico.

          La tecnologia AirDry consente a questo modello di asciugare le stoviglie attraverso un getto di aria naturale che si rivela migliore rispetto a quello prodotto dai sistemi a porta chiusa: a fine lavaggio, quando l’aria calda si raffredda, lo sportello della lavastoviglie si apre automaticamente di 10cm e lascia circolare all’interno l’aria naturale proveniente dall’esterno in modo da ottenere ottimi risultati di asciugatura.

          La classe di efficienza energetica è di tipo E, con un consumo di energia pari a 0.936 kWh in modalità ECO ed un consumo di acqua medio apri a 9.9 Litri.

          • Specifiche tecniche

            Brand: Electrolux, Modello: EEA17200L Serie 300, Tipologia: Lavastoviglie da incasso, Etichetta energetica: E, Coperti: 13, Dimensioni: 55 x 59.6 x 81.8 cm, peso netto: 34 kg, Rumorosità: 49 dB, Consumo medio per ciclo: 9.9 L, Numero programmi: 5, 1/2 Carico: Si, automatico, Indicatore di fine ciclo: Si

          Bosch Serie 2 SMV25EX00E

          • lavastoviglie Electrolux EEA17200L
          • Electrolux EEA17200L

            Dotata di una capienza che raggiunge i 13 coperti con una classe energetica A+, la lavastoviglie di Bosch affianca linee semplici ad un comparto tecnico di tutto rispetto che ne fanno uno dei modelli più apprezzati attualmente sul mercato.

            La Bosch Serie 2 SMV25EX00E è una lavastoviglie a scomparsa totale con un’ottima capienza di 13 coperti, 80 litri di capacità e dimensioni standard di 55 (profondità) x 59,8 (lunghezza) x 81,5 (altezza) cm; il peso è di 33 kg. Bosch affianca linee semplici ad un comparto tecnico di tutto rispetto che ne fanno uno dei modelli più apprezzati attualmente sul mercato.

            È dotata di un motore EcoSilence Drive efficiente e silenzioso che regola la pressione dell’acqua in base al tipo di programma selezionato in modo da ottenere sempre risultati eccellenti risparmiando acqua ed energia. I programmi tra cui scegliere sono 5 (Eco, Glass, Intensivo, Normale, Silenzioso 50°), compreso quello per bicchieri a 40° che pulisce delicatamente e asciuga in maniera impeccabile e priva di aloni sgradevoli. Il cestello inferiore può essere regolato in altezza per riuscire a sistemare anche piatti o pentole più grandi del solito, mentre la unzione AquaStop interrompe immediatamente il flusso dell’acqua in caso di malfunzionamenti improvvisi.

            Trattandosi di una lavastoviglie a scomparsa che nasconde anche il pannello dei comandi, per avere informazioni mentre è in funzione, basta fare affidamento sull’InfoLight, un puntino rosso a LED che viene proiettato sul pavimento quando la lavastoviglie è ancora in funzione e che si spegne quando ha terminato il suo ciclo.

            La classe di efficienza energetica è di tipo F, con un consumo di acqua medio in ECO pari a 9,5 Litri ed un consumo di energia pari a 104 kWh ogni 100 cicli di lavaggio. Purtroppo questo dispositivo non è smart, ma altri elettrodomestici della stessa famiglia possiedono l’Home Connect.

            • Specifiche tecniche

              Brand: Bosch, Modello: SMV25EX00E Serie 2, Tipologia: Lavastoviglie da incasso, Etichetta energetica: F, Coperti: 13, Dimensioni: 55 x 59.8 x 81.5 cm, peso netto: 33 kg, Rumorosità: 48 dB, Consumo medio per ciclo: 9.5 L, Numero programmi: 5, 1/2 Carico: Si, automatico, Indicatore di fine ciclo: Si

            Lavastoviglie Bosch SMV4EVX14E Serie 4

            • lavastoviglie da incasso Bosch SMV4EVX14E
            • programmi bosch SMV4EVX14E
            • cestelli bosch SMV4EVX14E

              La lavastoviglie Bosch SMV4EVX14E è un modello da incasso da 60 cm (dimensioni precise di 55P x 59,8l x 81,5H cm) contrassegnato come “Scelta Amazon” e dotato di Home Connect, ovvero la funzione IoT di Bosch che permette a questo elettrodomestico di essere integrato all’interno di una casa smart, per via della gestione da remoto tramite smartphone e tablet. Il peso è di 35 kg circa.

              È la migliore lavastoviglie se consideriamo il rapporto tra qualità e prezzo: oltre al sistema home connect, garantisce una serie di personalizzazioni come il “Programma preferito”, l’assistente al lavaggio che sceglie il programma giusto per ogni carico, la funzione di assistenza tecnica da distanza, previo consenso, in cui gli esperti tecnici possono verificare lo stato del dispositivo e davvero tanto altro.

              Questa Bosch Serie 4 è da incasso e a scomparsa totale, con un numero di coperti pari a 13. I programmi disponibili sono 7: Intensivo 70°, Auto 45-65°, Eco 50°, Silenzioso 50°, Express 65° 1h, Manutenzione apparecchio e Favourite, che ci consente di personalizzare il programma di pulizia tramite app Home Connect. Presenti anche degli indicatori come: segnale acustico fine programma, spia di tempo residuo interna, Water inlet e funzione Aquastop. Tra le altre cose troviamo dei sensori smart come il riconoscimento del detersivo, l’Ecosilence Drive e l’aquaSensor.

              La classe energetica è di tipo C, con un consumo di acqua pari a 9.5 L in modalità eco, 74 kWh ogni 100 cicli e una rumorosità eccellente di 44 dB grazie al sistema EcoSilence Drive.

              • Specifiche tecniche

                Brand: Bosch, Modello: SMV4EVX14E Serie 4, Tipologia: Lavastoviglie da incasso a scomparsa totale, Etichetta energetica: C, Coperti: 13, Dimensioni: 55 x 59.8 x 81.5 cm, Peso netto: 35.7 kg, Rumorosità: 44 dB, Home Connect: Si, Consumo medio per ciclo: 9.5 L, Numero programmi: 7 + personalizzazioni smart, 1/2 Carico: Si, automatico, Indicatore di fine ciclo: Si

              Miele G 5072 SCVI

              • lavastoviglie Miele 5072
              • cestelli lavastoviglie miele 5072

                La Miele G 5072 SCVI è una lavastoviglie da incasso top di gamma, a scomparsa totale e con tecnologie di ultimissima generazione. Le dimensioni sono di 57P x 59,8l x 80,5H cm, il peso è di 44 kg e il numero di coperti è di 14. La qualità realizzativa è al top con un pannello in acciaio inox ed un display a 7 segmenti e tre cifre.

                Si tratta sostanzialmente del meglio che ha da offrire in questo momento il mercato: il risultato in termini di lavaggio è incredibile, anche grazie al sistema QuickPower Wash che permette lavaggio e asciugatura di stoviglie sporche in 58 minuti. Ma non solo, i programmi sono diversi e coprono ogni situazione: Automatico, Delicato per stoviglie delicate e pregiate, Intenso a 75° per pentole e padelle, ECO per ridurre i consumi, QuickPower Wash per avere tutto a disposizione in meno di un’ora, Asciugatura Extra, Express che riduce la durata del 50% e Silence che riduce la rumorosità ai minimi termini.

                Questo modello non è compatibile con il sistema smart Miele@home.

                La classe di efficienza energetica è E, con un consumo idrico pari a 8,9 L per ogni ciclo ed un consumo di corrente pari a 0,95 kWh (in modalità ECO).

                • Specifiche tecniche

                  Brand: Miele, Modello: G 5072 SCVI, Tipologia: Lavastoviglie da incasso a scomparsa totale, Etichetta energetica: C, Coperti: 14, Dimensioni: 57P x 59,8l x 80,5H cm, Peso netto: 44 kg, Rumorosità: 44 dB, Funzioni smart: No, Consumo medio per ciclo: 8.9 L, Numero programmi: 7, 1/2 Carico: Si, automatico, Indicatore di fine ciclo: Si

                Che cos’è e a cosa serve la lavastoviglie

                Esempio di una lavastoviglie
                Esempio di una lavastoviglie

                La lavastoviglie è un elettrodomestico che si occupa del lavaggio di tutte le stoviglie e gli utensili da cucina permettendoci di risparmiare tempo, energie e fornendoci l’ulteriore vantaggio di riuscire ad alleggerire la bolletta idrica.

                Se fino a qualche anno fa la lavastoviglie era accessibile a pochi nuclei familiari che potevano permettersela, oggi sono sempre più numerosi i marchi di elettrodomestici che hanno reso questo prodotto alla portata di tutti lanciando sul mercato modelli sempre innovativi e dall’ottimo rapporto qualità/prezzo.

                Attualmente in commercio sono disponibili lavastoviglie in grado di accontentare ogni specifica esigenza del consumatore e di adattarsi a quelli che sono gli spazi a sua disposizione formando, in alcuni casi, un tutt’uno con il resto dell’arredamento della cucina come, ad esempio, nel caso delle lavastoviglie da incasso a scomparsa totale.

                Come funziona una lavastoviglie

                Il meccanismo di funzionamento della lavastoviglie è molto semplice.

                L’acqua viene prelevata dall’impianto idrico domestico e collocata in una vasca posta nella parte inferiore della macchina, dopodiché viene riscaldata tramite una resistenza elettrica che porta l’acqua alla temperatura indicata per il programma selezionato.

                Quando l’acqua ha raggiunto la sua temperatura ideale, viene rilasciato il detersivo con cui si mischia producendo una miscela che viene rilasciata sulle stoviglie attraverso due bracci diffusori.

                Un secondo lavaggio, privo di sapone, provvederà a rimuovere i residui di schiuma, mentre l’acqua sporca e quella del risciacquo saranno indirizzate verso lo scarico per mezzo di una pompa. Se il programma selezionato lo prevede, una volta terminato il risciacquo, inizierà il ciclo di asciugatura.

                Classifica delle 10 lavastoviglie più vendute

                Questa è la classifica delle 10 lavastoviglie più vendute su Amazon:

                Come scegliere la migliore lavastoviglie

                come si sceglie un'ottima lavastoviglie

                Ecco alcune delle principali caratteristiche da tenere in considerazione nel momento in cui si decide di acquistare una lavastoviglie.

                Capacità

                Indubbiamente il primo fattore da considerare quando si valuta l’acquisto di una lavastoviglie è la sua capacità, cioè quante stoviglie e utensili da cucina è in grado di contenere lavandoli in maniera più che soddisfacente.

                Ciò dipende soprattutto dal numero di componenti della famiglia o dalla sua frequenza di utilizzo: ad esempio, una lavastoviglie da 13 coperti può coprire le esigenze di un nucleo familiare di 4 persone che consumano i pasti principali a casa e che, quindi, la utilizzeranno tutti i giorni oppure le esigenze di una coppia o di un single che la utilizzeranno solo due o tre volte a settimana.

                In linea di massima, per quanto riguarda la capacità, le lavastoviglie possono lavare dai 4 ai 16 coperti con dimensioni che, ovviamente, cambiano in base alla loro capacità. Per quanto riguarda quest’ultimo aspetto, a parte modelli specifici più piccoli che possono essere installati anche su un piano d’appoggio, la maggior parte delle lavastoviglie moderne hanno una dimensione standard che è pari a 60 cm e gran parte della loro efficienza dipende dalla disposizione interna e dal numero di cestelli per l’allocazione delle stoviglie che contengono.

                La quasi totalità dei modelli prodotti fino a pochi anni fa – ma ancora oggi se ne trovano alcuni – prevedeva la presenza di due cestelli e di un cestino estraibile per le posate che, però, ha sempre creato qualche problema nella disposizione delle stoviglie all’interno del cestello inferiore per la quantità di spazio che occupava e occupa.

                Le lavastoviglie di ultima generazione, invece, lo hanno eliminato prevedendo per le posate e gli utensili della cucina un terzo cestello più discreto posizionato nella parte alta dell’elettrodomestico.

                Consumi elettrici ed idrici

                Immediatamente dopo la capienza, è fondamentale rendersi conto di quanto andrà ad incidere sulla bolletta energetica e idrica la nostra nuova lavastoviglie.

                Il fatto che anche per questo tipo di elettrodomestici sia in vigore l’obbligo voluto da una direttiva europea che impone l’esibizione dell’etichettatura energetica favorisce un’immediata lettura di quelli che sono i consumi a cui si andrà incontro, oltre a rendersi subito conto anche di altre informazioni importanti che riguardano le prestazioni della lavastoviglie.

                Dal punto di vista dei consumi elettrici, le classi di efficienza energetica previste per questi elettrodomestici possono essere A+, A++ oppure A+++: nel primo caso i consumi possono arrivare a 1kWh, mentre nel secondo si può già avere un certo risparmio visto che i consumi in A++ sono più bassi di circa il 10% rispetto ad un consumo in A+.

                Le lavastoviglie dotate di classe energetica A+++ sono quelle di ultima generazione e dal prezzo d’acquisto abbastanza importante rispetto ai modelli standard, ma c’è da dire che una lavastoviglie del genere riesce a fornire un elevato risparmio energetico visto che i consumi si aggirano intorno ai 0,8 kWh.

                Dal punto di vista dei consumi idrici, anche in questo caso il risparmio diventa fondamentale sia per alleggerire la bolletta familiare che per preservare le risorse naturali che abbiamo a disposizione.

                Fortunatamente, le lavastoviglie prodotte negli ultimi anni sono dotate di avanzate tecnologie e sensori interni in grado di valutare la quantità di stoviglie presenti nei cestelli, il loro livello di sporco e, di conseguenza, adeguare a queste esigenze il giusto consumo d’acqua per evitare sprechi inutili e carichi eccessivi in bolletta. Per avere un’idea più precisa di cosa stiamo parlando, basti pensare che oggi una lavastoviglie di ultima generazione consuma non più di 7 litri di acqua, mentre i modelli di qualche anno fa ne consumavano non meno di 15 litri.

                L’etichetta energetica citata poc’anzi riporta anche il consumo idrico annuale della lavastoviglie che si sta prendendo in considerazione calcolato su una media di circa 280 lavaggi standard e che, quindi, comprendono anche prelavaggio, risciacquo e asciugatura: quelle che consumano meno di 2500 litri di acqua all’anno sono le lavastoviglie più virtuose, mentre quelle che arrivano o superano i 3500 litri all’anno sono decisamente troppo costose dal punto di vista del consumo idrico.

                Dimensioni ed ingombro

                Le dimensioni della lavastoviglie che si andrà ad acquistare dipendono essenzialmente da due fattori: lo spazio a disposizione nella propria cucina e il numero di persone le cui stoviglie dovrà lavare.

                Attualmente sul mercato esistono tre tipologie di lavastoviglie che si differenziano per dimensioni e numero di coperti che possono contenere.

                • Modelli standard con dimensioni 60x59x82 che possono contenere tra i 12 e i 16 coperti
                • Modelli slim con dimensioni 45x59x82 e che possono contenere tra gli 8 e i 10 coperti
                • Modelli mini o da tavolo con dimensioni 40x50x50 che possono contenere tra i 4 e gli 8 coperti

                In base a quelle che sono le dimensioni della nostra cucina, le necessità di lavaggio quotidiano e lo stile di vita nostro e del nostro nucleo familiare si potrà decidere facilmente verso quale tipologia rivolgere la propria attenzione. Inoltre, le lavastoviglie possono essere a libera installazione – quando possiedono una scocca indipendente e non si integrano al resto dell’arredamento – o ad incasso – quando si integrano perfettamente al resto della cucina.

                Prestazioni ed asciugatura

                Oltre a garantire prestazioni di lavaggio eccellenti – caratteristica ormai presente praticamente su tutte le lavastoviglie –, prima di acquistarne una, è bene valutare anche altre performance fondamentali come la durata del ciclo di lavaggio, i livelli di asciugatura e la rumorosità.

                Il ciclo di lavaggio dipende essenzialmente dalle proprie specifiche esigenze personali e dal modo in cui si desidera trattare le proprie stoviglie.

                In genere, le lavastoviglie di ultima generazione permettono di scegliere tra diversi programmi, anche 8 o 9, in modo da venire incontro a qualsiasi necessità di lavaggio: ad esempio, Programma Completo, Breve, Eco, Silenzioso, Cristalli, Quotidiano, Delicato, Vapore… ognuno rispondente a determinati bisogni e sempre molto utili sia dal punto di vista della qualità dei risultati che del risparmio energetico e idrico.

                Anche la presenza di alcune funzioni è importante: pensiamo, ad esempio, all’Avvio Ritardato, alla Funzione Igienizzante, al Mezzo Carico, all’Indicatore dello Stato di Avanzamento, alla Cancellazione/Reset o alla possibilità tutta moderna di dialogare con la propria lavastoviglie attraverso un’applicazione sullo smartphone anche quando si è fuori casa.

                Per quanto riguarda, invece, la rumorosità, le lavastoviglie moderne sono abbastanza silenziose e le loro emissioni sonore si aggirano tra i 40dB e i 55dB, ma sono molti i modelli che prevedono un programma Silenzioso a basse emissioni per non disturbare soprattutto durante le ore notturne.

                Infine, parlando di metodi di asciugatura, le macchine moderne mirano ad un risparmio energetico ottenuto grazie all’eliminazione di ventole o condensatori che venivano attivati elettricamente e preferiscono basare l’asciugatura sull’evaporazione naturale e lo scarico esterno.

                Manutenzione

                Per quanto riguarda la manutenzione ordinaria, è importante ricordarsi di pulire periodicamente il filtro della lavastoviglie per avere sempre prestazioni eccellenti, anche se alcuni degli ultimi modelli in commercio sono dotati di comodissimi filtri autopulenti.

                Inoltre, è fondamentale rifornire costantemente la lavastoviglie di sale apposito e brillantante: il primo permette la rigenerazione delle resine della lavastoviglie e ne prolunga l’efficacia nel tempo, oltre a ridurre l’insorgenza del calcare, il secondo non serve per lucidare le stoviglie ma viene utilizzato per facilitarne e velocizzarne l’asciugatura.

                Scelta della lavastoviglie per tipologia

                Lavastoviglie da incasso

                Qui la guida alle migliori lavastoviglie da incasso >

                Lavastoviglie libera installazione

                Lavastoviglie mini

                Conclusioni e considerazioni finali

                Da quanto detto finora, risulta evidente che i fattori da prendere in considerazione nel momento in cui si decide di acquistare una delle migliori lavastoviglie sono diversi e anche le opzioni che ne caratterizzano le varie tipologie e modelli.

                Per questo motivo è importante non lasciarsi guidare solo dall’aspetto estetico o dalle prestazioni moderne che questo tipo di elettrodomestico può garantire, ma è necessario scegliere il prodotto che meglio si adatta alle proprie esigenze e al proprio stile di vita per avere una lavastoviglie davvero utile e duratura nel tempo.


                lorenzo ricciutelli autore domoticafull

                Lorenzo Ricciutelli
                Fondatore e autore di Domotica Full. Sono un appassionato di domotica e smart home, per questo provo ogni giorno elettrodomestici intelligenti; ma anche un imprenditore digitale che crea cose divertenti su internet. Homo sanza lettere, discepolo della esperienza.