Skip to main content

Migliori pannelli fotovoltaici 2024: Guida all’acquisto

Sei alla ricerca dei migliori pannelli fotovoltaici per la tua abitazione o azienda?

Questa guida all’acquisto ti fornirà tutte le informazioni necessarie per scegliere la tipologia di pannello più adatta alle tue esigenze fra le varie proposte disponibili in commercio.

guida ai migliori pannelli fotovoltaici

Installare un impianto fotovoltaico non solo migliora notevolmente l’impatto ambientale, riducendo le emissioni di anidride carbonica, ma consente anche di risparmiare in modo significativo sulle bollette e spesso di ricevere agevolazioni fiscali e contribuiti statali. In Italia, un paese dai valori di insolazione particolarmente elevati, decidere di utilizzarlo può essere quindi davvero vantaggioso, sia in casa, che in mobilità come su barche o camper.

Migliori pannelli fotovoltaici: recensioni e consigli

Questi sono i migliori pannelli fotovoltaici del momento:

  • Pannello fotovoltaico monocristallino – Renogy 100 W da 12 V
  • Kit pannello fotovoltaico con regolatore di carica – ECO WORTHY 25W 12V
  • DOKIO 100W 12V – Pannello fotovoltaico per camper
  • enjoy solar Mono 12V – Ideale per casette da giardino
  • XINPUGUANG – Kit pannello solare 200w 12v (ideale per barche)
  • Eco Worthy – Kit pannello solare con inverter e batteria (240W e 12V)
  • Bluetti PV200, pannello solare pieghevole
  • ECO-WORTHY 4 KWh/Giorno Sistema di Pannelli Solari Offgrid 1000W 24V

Pannello fotovoltaico monocristallino – Renogy 100 W da 12 V

Renogy 100 W da 12 V
Renogy 100 W da 12 V

Questo modello è uno dei migliori pannelli fotovoltaici di fascia media ed è adatto a chi dispone di uno spazio limitato per l’installazione su camper, roulotte o barche. Il Renogy 100 W è infatti un pannello solare particolarmente compatto e dalla buona qualità costruttiva, dal peso e le dimensioni inferiori rispetto ad altri modelli. Misura infatti 107,6 x 50,9 x 3,5 cm e pesa solo 6,5 kg.

In quanto pannello solare monocristallino, è dotato di una tecnologia avanzata, con celle in silicio ad elevata purezza, rivestimento con materiale di incapsulamento avanzato, lamiere multistrato e diodi di bypass come protezione dal surriscaldamento. Anche i connettori risultano robusti e di buona qualità, anche se di lunghezza leggermente inferiore rispetto ad altri modelli.

Grazie ai suoi ampi fori, questo pannello fotovoltaico risulta anche molto facile da installare, con compatibilità sia verso sistemi on-grid che off-grid.

Il suo solido telaio in alluminio e il vetro temprato antiriflesso a basso contenuto di ferro lo rendono robusto e resistente agli urti, oltre che piuttosto durevole. Il pannello è infatti in grado di sopportare notevoli carichi di vento e di neve. Anche la scatola di giunzione IP65 garantisce un’ottima protezione da elementi atmosferici e getti d’acqua a bassa pressione.

A questo si unisce una la garanzia del 95% di potenza trasferibile in 5 anni, del 90% di potenza trasferibile in 10 anni e dell’85% di potenza trasferibile in 25 anni.

Rispetto ad altri pannelli solari da 100W, Renogy 100 W risulta in linea generale più portatile, ma con la stessa potenza.

Kit pannello fotovoltaico con regolatore di carica – ECO WORTHY 25W 12V

ECO WORTHY 25W 12V
ECO WORTHY 25W 12V

Il kit pannello fotovoltaico ECO WORTHY 25W è la soluzione ideale per chiunque fosse alla ricerca di un’opzione semplice ed economica, ma di buon livello, da installare in giardino per l’illuminazione esterna o su camper e barche. Con una potenza nominale di 25W, è in grado infatti di alimentare elettrodomestici e ricaricare batterie da 12 volt.

Le prestazioni risultano piuttosto soddisfacenti anche in condizioni di scarsa illuminazione. Il marchio Eco-Worthy, del resto, è una garanzia nel settore; dopo anni di ricerca e sviluppo, rappresenta oggi uno dei leader nel campo della produzione di pannelli fotovoltaici e batterie al litio, inserendosi in molti mercati internazionali.

I suoi pannelli monocristallini sono tutti caratterizzati da alta efficienza, un design durevole, una buona impermeabilità e resistenza agli agenti atmosferici.

Questo specifico pannello solare è incluso in un pacchetto che comprende anche un regolatore di carica solare, che offre protezione da sovra/bassa tensione e un cavo di prolunga con connettore SAE.

Il pannello solare policristallino è composto da 36 celle ad alta efficienza, progettate per durare ben 25 anni. Il telaio in robusto alluminio anodizzato e materiale impermeabile IP65 e il vetro temprato da 3,2 mm consentono un’ottima resistenza alle intemperie. È incluso un anno di garanzia con supporto tecnico 24 ore su 24.

Anche in questo caso è possibile collegare il pannello solare ECO WORTHY con altre unità, così da incrementare le performance. È bene comunque tenere presente che il pannello non include un diodo di blocco della carica, per cui sarebbe opportuno non lasciarlo collegato a una batteria durante l’intera notte per evitare dispersioni.

Il rapporto qualità prezzo di questo pannello fotovoltaico è interessante, a dispetto dei soli 25W di potenza; con un investimento minimo è possibile comunque ottenere un discreto risparmio sui consumi.

DOKIO 100W 12V – Pannello fotovoltaico per camper

DOKIO 100W 12V
DOKIO 100W 12V

Un altro pannello di ottima qualità ideale per camper e barche è il DOKIO 100W 12V. Questo pannello fotovoltaico monocristallino offre un’alta efficienza e una struttura robusta e durevole.

Le sue celle solari sono particolarmente efficienti, il vetro temprato che lo compone è coperto da un sottile strato di EVA che offre una buona protezione e la sua cornice è realizzata in un solido alluminio che conferisce resistenza alla struttura. Grazie a queste caratteristiche il pannello è in grado di resistere per decenni anche a condizioni ambientali avverse, come forti venti e abbondanti nevicate.

Non a caso questo modulo fotovoltaico prevede una lunga durata, con una tenuta ottimale delle prestazioni fino a 25 anni e oltre. Il rendimento garantito nell’arco dei primi 10 anni corrisponde infatti al 90%, mentre per i successivi 15 è fissato all’80%.

Le dimensioni della struttura consistono in 124 x 50,5 x 3,5 cm, con un moderato peso di 7,8kg. La confezione include due cavi da 60 centimetri con connettori standard MC4.

Anche questo pannello solare è pienamente compatibile con applicazioni on-grid e off-grid, con quattro pratici fori che ne permettono un semplice e rapido montaggio.

Con un prezzo assolutamente ragionevole per le prestazioni offerte, il DOKIO 100W 12V rappresenta un’ottima soluzione per i camperisti.

enjoy solar Mono 12V – Ideale per casette da giardino

enjoy solar Mono 12V
enjoy solar Mono 12V

Il piccolo pannello fotovoltaico enjoy solar Mono da 5W è un’opzione che potrebbe piacevolmente stupire chi fosse alla ricerca di un fonte di energia economica per esigenze poco pretenziose. Concepito per le necessità di alimentazione automatica e mobile da 12V, è adatto per installazione on-grid e off-grid, su casette da giardino, ma anche camper e barche.

Con dimensioni di soli 23 x 18,5 x 1,7 centimetri e un peso di 500 grammi, questo modello proposto da SolarV con il marchio enjoy solar è in assoluto il più alla mano, ma dimostra comunque una buona qualità costruttiva.

Si tratta infatti di un pannello solare monocristallino, con celle solari dalla ottima efficienza. La superficie in vetro temprato esg ha un rivestimento protettivo che la rende resistente alle intemperie, con una sopportazione di temperature da -45° C a 85 gradi centigradi. Anche il telaio in alluminio si rivela piuttosto resistente e consente quindi un uso esterno prolungato, proteggendo la struttura dalla corrosione.

Questo modello presenta anche un diodo di bypass che consente di collegarlo ad altri pannelli fotovoltaici, ma non prevede invece un diodo di blocco, per cui potrebbe essere opportuno utilizzarlo in abbinamento a un regolatore di carica per evitare che la batteria di accumulo tenda a scaricarsi.

Non è possibile naturalmente pretendere alte performance da un dispositivo a 5W, ma per il caricamento degli strumenti elettronici l’enjoy solar Mono fa il suo lavoro. E considerando il prezzo a dir poco irrisorio, che rende questa opzione la più economica in assoluto, le prestazioni sono più che soddisfacenti.

XINPUGUANG – Kit pannello solare flessibile 200w 12v (ideale per barche)

Pannello solare flessibile di XINPUGUANG
Pannello solare flessibile di XINPUGUANG

Con questa proposta del brand XINPUGUANG il livello delle performance aumenta di pari passo con il costo. Il kit include un pannello solare da 100W con ottime prestazioni.

Questo impianto fotovoltaico è ideale in modo particolare per l’installazione su barche, grazie a una sua peculiarità: la flessibilità dei pannelli, che è possibile piegare fino a un massimo 30 gradi per adattarne la struttura a qualunque superficie. Oltre che su altre strutture mobili, come camper e roulotte, la potenza di questi pannelli consente di utilizzarlo anche per la produzione di energia elettrica per abitazioni di medie dimensioni.

La possibilità di flettere i pannelli, inoltre, consente di modificarne con semplicità l’orientamento per ottimizzare l’accumulo delle radiazioni solari.

Il pannello offre inoltre un’alta efficienza, corrispondente al 22%. È realizzato in silicio monocristallino e misura 95,5 x 50 x 0,3 cm, con un peso di 1560 g. La struttura leggera e priva di bordi necessita naturalmente di una certa cura nel maneggiarla, per evitare possibili danni; questa tipologia di modulo fotovoltaico risulta quindi più fragile rispetto a un classico pannello con struttura in alluminio, ma molto più adattabile.

Il pannello solare XINPUGUANG include anche un regolatore solare da 20A che offre un’ottima protezione da cortocircuito e sovraccarico, un altro pregio di questo set. Meno apprezzabile è invece la lunghezza dei cavi connettori MC4 da soli 90 centimetri.

Nel complesso, questo performante pannello fotovoltaico è davvero uno fra i migliori pannelli solari per barche e non solo.

Eco Worthy – Kit pannello solare con inverter e batteria (240W e 12V)

Kit ECO-WORTHY da 240W
Kit ECO-WORTHY da 240W

Un altro kit pannello solare molto completo e dalle ottime prestazioni è quello proposto ancora dal brand ECO-WORTHY, che include due pannelli fotovoltaici monocristallini da 120 W ciascuno, un regolatore di carica da 30A con batterie al litio da 20Ah e un inverter da 600W.

Il regolatore di carica include 2 porte USB per la ricarica dei dispositivi mobili e uno schermo LCD per tenere sotto controllo il funzionamento del dispositivo.

Le batterie al litio possono essere ricaricate oltre 3000 volte mantenendo l’80% della loro capacità, e questo le rende molto più durevoli rispetto alle classiche batterie al piombo.

L’inverter fotovoltaico a onda sinusoidale genera la tensione adeguata a tutti gli elettrodomestici, come frigorifero, TV, microonde, pompa dell’acqua e via dicendo.

Com’è buona norma per i pannelli solari realizzati dal brand, poi, anche questi moduli fotovoltaici presentano una struttura robusta, con un telaio in alluminio resistente che consente una durata decennale anche in condizioni importanti di vento e neve.

Questo kit ECO-WORTHY si comporta in pratica come un vero e proprio impianto solare ed è in grado di generare 1000 W al giorno in condizioni di sufficiente irraggiamento solare. Il prezzo può risultare importante, ma è senz’altro commisurato alla completezza e alle performance di questi ottimi pannelli fotovoltaici.

Bluetti PV200, pannello solare pieghevole

Bluetti PV200, pannello solare pieghevole

Il Bluetti PV200 è un pannello solare portatile, una soluzione innovativa per sfruttare l’energia solare in movimento. Questo pannello da 200 watt è progettato per funzionare in sinergia con una vasta gamma di centrali elettriche portatili BLUETTI, come gli EB3A, EB55, EB70, AC200P, AC200MAX, AC300, EP500 e EP500Pro, oltre a essere compatibile con altri generatori presenti già sul mercato.

Grazie ai suoi connettori solari universali, il PV200 può trasformare facilmente la luce solare in energia elettrica, offrendo una fonte di alimentazione affidabile per le avventure all’aria aperta o in caso di estrema emergenza.

PV200 di Bluetti possiede delle celle solari monocristalline, che garantiscono un’efficienza di conversione fino al 23,4%. Questa caratteristica assicura che il PV200 possa produrre energia solare in maniera efficace, anche in condizioni di maltempo, rendendolo un compagno affidabile per il campeggio, la pesca, l’escursionismo e tante altre attività outdoor. Il rivestimento in ETFE conferisce al pannello un’eccezionale durabilità, proteggendolo da piccoli graffi e schizzi d’acqua.

Dal momento che è un prodotto pensato per l’outdoor, è fondamentale elogiare la sua praticità: è un prodotto pieghevole e portatile, con una dimensione – quando è chiuso – di 59 × 63 cm e un peso di 7,3 kg. Include anche dei supporti regolabili, che permettono di posizionare il pannello con un grado ottimale per assorbire al meglio la luce solare.

Il pannello è garantito da una garanzia di 24 mesi.

ECO-WORTHY 4 KWh/Giorno Sistema di Pannelli Solari Offgrid 1000W 24V

ECO-WORTHY 4 KWh
ECO-WORTHY 4 KWh

Questo sistema fotovoltaico con accumulo ECO-WORTHY è un’interessante e performante proposta dedicata a chi desidera investire in un kit di pannelli solari premium.

È composto da sei pannelli fotovoltaici monocristallini da 170W, un inverter fotovoltaico da 3000W e 24V a corrente continua, un regolatore di carica da 60A 12V/24V e due cavi solari da 5 metri.

Il kit fotovoltaico è ideale per negozi indipendenti dalla rete elettrica nazionale, capannoni isolati, garage e via dicendo, oltre che per la produzione di energia domestica, per camper e barche. È possibile generalmente installare da uno a sei pannelli solari di questa tipologia su un camper, da uno a quattro su un’imbarcazione e fino a 24 pannelli per dotare la propria abitazione di un impianto fotovoltaico completo.

Con quattro ore di luce solare completa, è in grado di produrre 4 kW di corrente al giorno, ma le sue celle fotovoltaiche ad alta efficienza sono in grado di offrire eccellenti prestazioni anche in giornate nuvolose.

Per utilizzare questo kit fotovoltaico con accumulo, è possibile collegare due batterie al litio da 12V 100ah in serie, acquistabili separatamente.

Uno dei pregi di questo vero e proprio impianto fotovoltaico è il sistema di cablaggio, con lunghi cavi che facilitano il collegamento dei pannelli solari, del distributore DC e del regolatore di carica; sono dotati anche di protezione dalla corrente di ritorno, dalla pioggia, di interruttore di potenza a prova di contatto e di una scatola non conduttiva.

Anche l’inverter fotovoltaico garantisce ottime prestazioni, con il suo sistema a onda sinusoidale pura che consente la produzione di corrente elettrica a una tensione ideale per tutti gli strumenti elettronici e gli elettrodomestici. Il dispositivo è progettato per prevenire possibili fonti di inquinamento elettromagnetico e per durare a lungo.

Questo kit fotovoltaico è la soluzione giusta per chi dispone di un budget più ampio e desidera dotarsi di un sistema di alta gamma.

Che cos’è e come funziona

Un pannello fotovoltaico da vicino
Un pannello fotovoltaico da vicino

I pannelli solari sono degli strumenti composti da celle fotovoltaiche dalla forma quadrata o rettangolare, generalmente realizzate in silicio, un elemento semplice da reperire in natura, in quanto uno dei principali componenti della crosta terrestre.

Generalmente i pannelli fotovoltaici vengono installati sul tetto di un edificio, ma esiste anche la possibilità di installarli a parete; negli ultimi anni sono nati i pannelli fotovoltaici portatili, che possono essere installati in camper, barche o casette degli attrezzi. Nel momento in cui vengono raggiunti dai raggi solari, le loro celle innescano una reazione fisica, detta effetto fotovoltaico, che genera un campo elettrico continuo.

Il processo è reso possibile dalla stimolazione degli elettroni del silicio, dalla presenza di una serie di differenziali di carica posti fra i due strati delle celle e dall’intervento di un inverter fotovoltaico che converte l’energia dei fotoni in energia elettrica. Il prodotto finale di questa reazione è una corrente alternata a 220 V, pronta per essere distribuita nella rete elettrica dell’edificio e utilizzata.

A che cosa serve un pannello fotovoltaico?

Un pannello fotovoltaico serve a produrre energia pulita a partire dai raggi solari, così da fornire all’abitazione sulla quale è installato l’energia di cui necessita, con una copertura fino all’80% del suo fabbisogno energetico.

Questa corrisponde a una pari percentuale di risparmio in bolletta, grazie all’utilizzo di un’energia autoprodotta a costo zero, che non rende necessario l’acquisto presso la rete elettrica. E, in aggiunta a questo, le varie Regioni e Province e il Ministero dell’Ambiente prevedono incentivi e agevolazioni per chi decide di passare ai pannelli solari. Di conseguenza, un impianto fotovoltaico ha anche lo scopo di garantire un’importante riduzione delle spese familiari.

Soprattutto, in un periodo in cui si presta giustamente grande attenzione alle fonti di energia rinnovabile, installare dei pannelli fotovoltaici rappresenta un gesto importante a favore dell’ambiente. Avvalersi di una fonte naturale di energia pulita come il calore del sole permette infatti di ridurre notevolmente l’impatto ambientale.

Come scegliere il migliore pannello fotovoltaico

Come si sceglie un buon impianto fovoltaico?
Come si sceglie un buon impianto fovoltaico?

Tipologie di pannelli

Esistono diverse tipologie di pannelli fra le quali è possibile scegliere in base alle proprie necessità energetiche. I pannelli solari utilizzano infatti differenti tecnologie e su questa base si suddividono principalmente in 3 categorie: pannelli fotovoltaici monocristallini, pannelli fotovoltaici policristallini e pannelli fotovoltaici amorfi.

  • I pannelli fotovoltaici monocristallini sono composti da celle in silicio puro, risultano particolarmente efficienti, hanno dimensioni contenute e un colore scuro, tra il nero e il blu. L’orientamento monodirezionale delle loro celle è concepito per catturare al meglio i raggi perpendicolari.
  • I pannelli fotovoltaici policristallini sono invece realizzati da scarti di silicio e componenti elettroniche. Si presentano con una colorazione blu cangiante e le loro celle sono disposte con un orientamento casuale, in modo da recepire al meglio i raggi solari durante le diverse fasce orarie; questa conformazione le rende tuttavia meno efficienti quando raggiunte da luce perpendicolare.
  • I pannelli fotovoltaici amorfi rappresentano infine una soluzione low cost, adatta a chi necessita di un rendimento energetico contenuto e desidera limitare la spesa. Sono caratterizzati da leggerezza e spessore ridotto, con un film sottile installato su una superficie vetrata o plastica dalle tonalità scure.

Meritano una menzione anche i pannelli solari di ultima generazione a film sottile, realizzati in rame indio e selenio, i CIS, che grazie alla loro moderna tecnologia consentono una buona resa anche in caso di ombreggiamento parziale.

Sono poi disponibili sul mercato pannelli fotovoltaici ibridi, in silicio monocristallino e film sottile, con una buona potenza e dimensioni ridotte.

Altri pannelli solari di ultima generazione consistono infine nelle finestre fotovoltaiche, realizzate per l’appunto con vetri fotovoltaici, e negli impianti fotovoltaici smartflower, con pannelli a forma di petalo che girano come un girasole per catturare i raggi solari.

Potenza nominale ed efficienza

Ciascun impianto fotovoltaico ha una differente potenza nominale, anche detta potenza di picco, di targa o di massima; il suo valore indica la massima potenza elettrica che i pannelli solari sono in grado di produrre ed è ricavato dalla somma della potenza nominale in uscita di ogni singolo modulo.

Queste misurazioni vengono eseguite in delle condizioni standard di insolazione, di 25° C per la temperatura ambientale e 1.0000 W/m2 per la radiazione solare. Di conseguenza, la potenza effettivamente generata dai pannelli fotovoltaici può variare, non solo in funzione del clima e dell’irraggiamento, ma anche in base ai materiali, alle tecnologie e alle modalità di installazione.

La potenza nominale di un impianto solare è espressa in kWp, ovvero Kilowatt picco, da non confondere con il kilowattora (kWh), che indica l’energia elettrica prodotta da un dispositivo alla potenza di 1 kW in un’ora. La sigla kWp si riferisce invece specificamente alla potenza istantanea erogata dai pannelli fotovoltaici alle condizioni standard, ma viene anche utilizzata in senso più ampio in relazione a qualunque generatore elettrico, per indicarne la potenza massima teorica.

In linea generale, i pannelli solari policristallini e monocristallini hanno una potenza nominale compresa fra i 230 e i 245 kWp, i monocristallini compatti tra 190 e 200 kWp e i pannelli a film sottile fra i 77,5 e gli 87,5 kWp.

Decisamente più importante del valore della potenza nominale, comunque, è l’efficienza per metro quadrato di un pannello fotovoltaico. Dotarsi di un impianto solare efficiente, infatti, si rivela particolarmente significativo in contesti residenziali, dove gli spazi disponibili per l’installazione sui tetti sono limitati e quindi richiedono la massima ottimizzazione.

Nello specifico, per efficienza di un pannello fotovoltaico ci si riferisce non genericamente alla sua qualità, ma al suo rendimento nella trasformazione dell’energia solare in elettrica per metro quadrato.

In termini di calcolo, l’efficienza di un impianto fotovoltaico si ottiene dal rapporto fra potenza dei raggi solari e potenza elettrica in uscita. In parole povere, maggiore è l’efficienza di un impianto, maggiore è la percentuale di energia solare effettivamente convertita in elettricità utilizzabile.

L’efficienza di un pannello fotovoltaico varia in base al materiale e alla tecnologia impiegata, con una resa ottimale in particolare del silicio monocristallino. In ogni caso, non consente mai la conversione del 100% dell’energia solare in elettrica; nella maggior parte dei casi questa raggiunge un valore massimo del 20%.

Un pannello fotovoltaico in silicio monocristallino potrebbe ad esempio avere un’efficienza compresa fra il 12 e il 23%, uno in silicio policristallino attorno al 16,5% e uno amorfo di circa l’8,2%. I pannelli fotovoltaici CIS a film sottile raggiungono invece in genere il 15% di efficienza.

Dimensioni del pannello

Nel valutare l’acquisto dell’impianto fotovoltaico più adatto alle proprie esigenze, è opportuno tenere conto anche delle dimensioni dei pannelli in base allo spazio disponibile per l’installazione.

La grandezza di un pannello solare può variare in base a diversi fattori, come la tipologia di modulo, la tecnologia utilizzata o la casa produttrice. Le soluzioni disponibili sono quindi varie, per cui può essere utile analizzare nello specifico le varie misure disponibili sul mercato.

  • La dimensione standard per i pannelli fotovoltaici più diffusi corrisponde a 165 x 100cm, con uno spessore compreso fra i 35 e i 50 mm.
  • Altri impianti fotovoltaici meno diffusi prevedono unità dalle dimensioni sia maggiori, di circa 200 x 100 cm, o minori, con pannelli da 158 x 81 cm.
  • Alcune tipologie di pannello solare che hanno dimensioni più ridotte sono quelli a film sottile (120 x 60 cm) e gli ibridi (159 x 100 cm).
  • Un pannello fotovoltaico può quindi avere una dimensione minima di 120 x 60 cm e una dimensione massima di circa 200 x 100 cm.

Nella scelta, sarebbe quindi opportuno tenere conto sia delle misure, in base alla dimensione del tetto, ma anche dell’efficienza dell’impianto fotovoltaico, perché dei pannelli più piccoli ma con una bassa efficienza potrebbero comunque richiedere nel complesso più spazio.

In linea generale, i consumi energetici medi di una famiglia richiedono un impianto fotovoltaico della dimensione totale di circa 25 mq.

Sistema di accumulo

Un altro elemento di cui tenere conto nel valutare la scelta dei migliori pannelli fotovoltaici consiste nella differenza fra un impianto fotovoltaico con accumulo e senza sistema di accumulo.

Gli impianti fotovoltaici senza accumulo sono i più diffusi, in quanto non prevedono l’uso di centraline e batterie e quindi sono di più semplice realizzazione e più economici. I pannelli solari di questo tipo consentono di ottenere volta per volta l’energia elettrica necessaria. Il loro rendimento è quindi influenzato dal clima, tant’è vero che in genere questi impianti vengono utilizzati per integrare i consumi, ma non consentono una totale indipendenza dal sistema elettrico nazionale.

Un impianto fotovoltaico con accumulo, invece, permette per l’appunto di accumulare in una batteria l’energia elettrica prodotta, così da poterla utilizzare anche in un secondo momento. Disponendo di questa tipologia di impianto, è possibile valutare autonomamente se e quando collegarsi alla rete elettrica.

Esistono infine delle alternative che consentono di staccarsi totalmente dal sistema elettrico: gli impianti fotovoltaici con accumulo stand alone. L’evidente vantaggio di questa tipologia di impianto è il risparmio importante in bolletta, mentre un possibile contro potrebbe verificarsi in caso di malfunzionamento o esaurimento dell’energia immagazzinata.

Garanzia

Le garanzie offerte dagli installatori di impianti fotovoltaici possono variare, per cui è importante leggere sempre con attenzione il contratto di garanzia proposto.

Esiste comunque una normativa al riguardo, che impone una durata minima di 2 anni per quanto riguarda i possibili difetti di fabbricazione e di 20 per il naturale calo di rendimento dei pannelli fotovoltaici nel tempo.

In genere una garanzia sui pannelli fotovoltaici copre il 90% dell’efficienza nominale dopo 10 anni dall’installazione e l’80% dopo 20 anni.

Anche gli inverter fotovoltaici possono essere oggetto di garanzia, con periodi massimi di copertura che vanno dai 5 ai 10 anni.

Ci sono poi altri fattori di cui tenere conto. Una garanzia sugli impianti fotovoltaici potrebbe ad esempio includere o meno la copertura dei costi di rimozione di eventuali pannelli difettosi, le spese e gli eventuali danni in fase di trasporto e dei possibili addebiti nel caso non venissero effettivamente riscontrati dei difetti in seguito a un reclamo.

Quanto costano?

Per i pannelli fotovoltaici i prezzi possono variare sulla base dei materiali utilizzati, della potenza, della qualità delle componenti e della manodopera.

  • Un buon impianto fotovoltaico con prestazioni moderate, ad esempio da 3 kW, potrebbe avere in linea generale un prezzo totale compreso fra i 5.500 e gli 8.500€.
  • Per impianti fotovoltaici da 4 kW o da 6 kW, fra i più scelti per le abitazioni private, i costi potrebbero variare da un minimo di 6.000€ fino a 20.000€ per le soluzioni più grandi e potenti.
  • Prendendo in considerazione in particolare un impianto da 6 kW, si può prevedere una spesa a pannello da un minimo di 70€ per le tipologie più economiche fino a un massimo di circa 250€.
  • Nel caso si decidesse di optare per un impianto fotovoltaico con accumulo, il costo di un sistema al litio potrebbe variare dai 7.000 ai 10.000€ in base alla potenza delle batterie, con una spesa totale compresa fra i 18.000 e i 25.000€.
  • Le famiglie numerose con abitazioni dalle grandi metrature potrebbero invece decidere di investire su un impianto fotovoltaico da 12 kW, con costi compresi fra i 12.900 ai 15.000€.

È bene comunque tenere conto che, grazie agli incentivi fiscali, è possibile ottenere detrazioni del 50% o del 110% per l’installazione di impianti fotovoltaici.

E per chi necessitasse di un pannello fotovoltaico portatile o di un kit fotovoltaico per camper, le opzioni a buon prezzo non mancano. Mentre un kit portatile potrebbe avere costi da soli 20€ per le potenze minime fino a 1.000€ per 1.000 W e oltre, un pannello solare per camper potrebbe avere prezzi compresi fra i 150€ per 80 W fino a 500€ per 180 W.

Classifica dei pannelli fotovoltaici più venduti su Amazon

Questi sono i dieci pannelli fotovoltaici più venduti in Italia su Amazon:

Differenza tra pannello solare e fotovoltaico

Nella scelta dei migliori pannelli solari, occorrerà infine valutare le effettive esigenze della propria famiglia, ovvero se l’intenzione sia quella di acquistare un impianto destinato alla produzione di energia elettrica oppure al riscaldamento dell’acqua.

Di conseguenza è bene comprendere la differenza fra un pannello solare termico e un pannello fotovoltaico. Mentre infatti i pannelli fotovoltaici producono energia elettrica per l’alimentazione dei vari strumenti ed elettrodomestici a partire dai raggi solari, i pannelli solari per acqua calda impiegano l’energia termica del sole per riscaldare l’acqua di sanitari e impianti.

Anche i pannelli solari termici consentono quindi di risparmiare sulle bollette e abbattere l’impatto ambientale della propria abitazione.

Conclusioni e considerazioni finali

In questa guida all’acquisto dei migliori pannelli fotovoltaici abbiamo analizzato ogni fattore da tenere in considerazione per la scelta della tipologia di impianto più adatta alle tue necessità.

Ti suggeriamo di tenere d’occhio le varie offerte su Amazon e le nostre recensioni degli specifici modelli disponibili sul mercato.

Scegliendo il miglior impianto fotovoltaico per la tua abitazione o azienda, i costi in bolletta diminuiranno sensibilmente e anche i benefici per l’ambiente saranno considerevoli.


lorenzo ricciutelli autore domoticafull

Lorenzo Ricciutelli
Fondatore e autore di Domotica Full. Sono un appassionato di domotica e smart home, per questo provo ogni giorno elettrodomestici intelligenti; ma anche un imprenditore digitale che crea cose divertenti su internet. Homo sanza lettere, discepolo della esperienza.