Home » Illuminazione » Dimmer switch » Recensione Switchbot: Scopriamo insieme questo ecosistema

Recensione Switchbot: Scopriamo insieme questo ecosistema

recensione ecosistema switchbot

In questa pagina ti parlerò dell’ecosistema Switchbot, una serie di sensori e dispositivi smart per la domotica, da controllare dal nostro smartphone creando così automazioni semplici, con lo scopo di migliorare la qualità della nostra vita.

Avere un maggiordomo robot in casa è il sogno di tutti. Direttamente dal letto aprire e chiudere la tenda, accendere e spegnere le luci, avviare la macchina del caffè e svegliarsi col profumo dell’espresso.

Fino a qualche tempo fa sembrava tutto un’illusione eppure nel giro di pochi anni la casa domotica è diventata una realtà. Hub e dispositivi che facilitano la vita di tutti i giorni e che seppure non essenziali alleggeriscono di molto il carico e i pensieri giornalieri.

Il problema più frequente però è che tanti dispositivi, di tante case diverse, significano app differenti e a volte sistemi gestionali che non comunicano fra loro. Switchbot cerca di risolvere questo problema.

Il primo passo da compiere per trasformare la propria abitazione in una casa intelligente è affidarsi ai dispositivi Switchbot.

Lo slogan dell’azienda è “aggiornare non sprecare”, tanto per farvi capire di cosa si tratta: rendere smart apparecchi che non lo sono.

Gli apparecchi di punta di questa azienda sono: Switchbot Hub Mini, Switchbot Bot, Switchbot Contact Sensor e Switchbot Motion Sensor. Andiamo ad analizzare nello specifico tali prodotti e vediamo perchè sceglierli.

SwitchBot Hub Mini

SwitchBot Hub Mini
SwitchBot Hub Mini

SwitchBot Hub Mini è telecomando universale che raggruppa tutti i comandi a distanza dell’abitazione in un solo dispositivo. È possibile associare il condizionatore, il TV e tutti gli apparecchi che funzionano con sistema a infrarossi.

La configurazione è molto semplice: basta accoppiare lo Switchbot Hub Mini con l’app Switchbot.

A questo punto basterà avvicinare il telecomando a infrarossi avviando la modalità ‘smart learning’ e attendere che in una manciata di secondi l’apparecchio venga riconosciuto.

Hub Plus riconosce più di 4000 marchi e prodotti in automatico, ma qualora il prodotto non rientrasse tra quelli riconosciuti è possibile passare alla configurazione manuale.

Sarà possibile gestire apparecchi comuni come luci e altoparlanti ma anche qualsiasi altro strumento che si avvale della funzione con segnale a infrarossi. È possibile amministrare i prodotti sia con app dedicata ma anche con comando vocale.

L’Hub Mini può essere montato ovunque grazie al design portatile e all’alimentatore USB morbido e flessibile. Il raggio d’azione è stato esteso a 10 metri e per aver un maggior controllo è consigliabile installarne uno per ogni stanza.

Impostare una routine è semplice e intuitivo, così al mattino si verrà svegliati dalla luce del sole, quando si uscirà si potranno spegnere tutti i dispositivi della casa così come al raggiungimento della temperatura la disattivazione automatica di condizionatori e ventilatori.

Questo HUB è pienamente compatibile con apparecchi di altre aziende grazie al pieno supporto con IFTTT.

Pienamente compatibile con Alexa, Google Assistant e Siri.

Ho utilizzato il dispositivo per rendere smart il mio condizionatore: in effetti con pochi secondi ho il telecomando funzionante e compatibile. Niente male.

Maggiori informazioni qui.

Switchbot bot

SwitchBot Bot
SwitchBot Bot

Questo dispositivo permette di modificare tutti gli elettrodomestici ed interruttori della casa e trasformarli in automatici senza dover effettuare impianti o sostituirli.

È in grado di accendere e spegnere meccanicamente tutto ciò che è dotato di un pulsante diventando a tutti gli effetti un “dito robotico”.

L’installazione è veramente basilare e consiste nell’attaccare il Bot affianco all’interruttore o al pulsante che si intende robotizzare con una piccola striscia di nastro adesivo 3M (già presente), premere l’icona corrispondente nell’app dedicata e vedere in che modo la leva interna oscilla e accende o spegne la luce o aziona l’elettrodomestico.

Quali sono i prodotti che è possibile robotizzare con Switchbot Bot? Diciamo che non c’è limite alla fantasia ma è stato concepito principalmente per automatizzare luci, ventilatori, macchinette del caffè, porte del garage, termostato, umidificatore, computer e TV.

Acquistando il componente aggiuntivo si può governare l’interruttore in entrambe le direzioni per accendere, spegnere, spingere e tirare.

Il dispositivo è alimentato a batteria che può essere facilmente sostituita, la cui durata si aggira sui 600 giorni di utilizzo.

L’esperienza di utilizzo può essere migliorata con l’app Switchbot che rende la vita più semplice con l’impostazione di timer e routine. Ad esempio è possibile creare una routine che al mattino in automatico accende le luci della stanza o dell’intera casa, avvia il TV con il programma preferito e attiva la macchina del caffè.

Utilizzando la funzione scena è possibile realizzare routine che partono solo alcuni giorni della settimana, e con timer specifici e illimitati per ogni configurazione. Basta un click dal proprio smartphone o tablet e amministrare la propria casa direttamente dal letto.

Maggiori informazioni qui.

Switchbot Contact Sensor

SwitchBot Contact Sensor
SwitchBot Contact Sensor

Un sensore di contatto che rileva gli spostamenti interni e attiva in automatico delle routine o scene per una casa più intelligente e soprattutto sicura.

Rileva l’apertura di porte, finestre o altro (armadi o armadietti) e si installa facilmente mettendo i due componenti del sensore uno accanto all’altro, tra stipite e porta o tra i due battenti della finestra.

Il raggio di rilevamento si estende fino a 5 metri, 90° in orizzontale e 55° in verticale. Uno dei due dispositivi presenta un magnete che deve essere posizionato con la parte posteriore orientata verso il basso e tra di loro non deve intercorrere una distanza superiore ai 30 cm.

Quando qualcuno entra in casa, la finestra si apre o il proprio animale domestico lascia la cuccia il sensore si attiva e avvisa l’utente del movimento.

La segnalazione può diventare allarme vocale con il sistema integrato Alexa. Questo dispositivo si integra perfettamente con gli elettrodomestici intelligenti e unendolo allo Switchbot Hub Mini, Alexa avviserà quando un ladro entra in casa.

Il congegno può essere posizionato ovunque, oltre a porte e finestre, su cassetti, frigorifero e gabbie per animali domestici, tutto ciò che si ritenga debba essere tenuto sotto controllo. Ogni oggetto può essere reso intelligente con lo Switchbot Contact Sensor.

Ovviamente è un ecosistema smart, dunque tutto può essere collegato: scenari, programmi e routine.

Maggiori informazioni qui.

SwitchBot Motion Sensor

SwitchBot Motion Sensor
SwitchBot Motion Sensor

Un sensore di movimento e luminosità utile a rilevare le attività del corpo anche in aree molto ampie.

Ogni movimento si traduce in azione, gesto che normalmente dovrebbe essere compiuto da un essere umano e invece con Switchbot Motion Sensor viene realizzato da un piccolo robot.

Il raggio di rilevamento si estende fino a 9 metri, 110° in orizzontale e 55° in verticale. Chi teme di ricevere notifiche perpetue può ovviare al problema personalizzando le impostazioni di sensibilità.

Posizionato accanto ad una lampada da tavolo il sensore è in grado di valutare la luminosità e in base al livello di luce presente nella stanza, accende e spegne il lume in automatico. Può essere posizionato ovunque, in qualunque punto della casa.

Senza la base può essere poggiato su un tavolo o un ripiano, con la base può essere attaccato a un oggetto magnetico oppure ad una base piana incollandolo con i cuscinetti adesivi in 3M.

Incrementa il livello di sicurezza della casa individuando movimenti sospetti e inviando notifiche abbinando il dispositivo a Switchbot Hub Mini.

Maggiori informazioni qui.

Recensione Switchbot: è davvero così utile?

Come abbiamo detto all’inizio non si tratta di dispositivi essenziali ma sicuramente stiamo parlando di congegni utili a migliorare la vita di tutti i giorni.

Piccoli gesti quotidiani che possono essere svolti in autonomia per trasformare la propria casa in un’abitazione intelligente, sicura e al passo con i tempi.

Una delle principali comodità è rappresentata dal gran numero di sistemi che interagiscono tra loro ed essendo prodotti dalla stessa azienda garantiscono coesione e continuità.

In ultimo e non per importanza, l’ottimo rapporto quaglità prezzo. Nessuno dei prodotti sopra citati è eccessivamente costoso ma con poche centinaia di euro si potrà accedere a tutta la gamma di modelli disponibili e tramutare il proprio appartamento in una casa domotica.

L’alternativa più economica a Switchbot: Aqara

L’ecosistema Xiaomi Aqara funziona come Switchbot, è compatibile con Apple Homekit e il prezzo è veramente economico. Se stai cercando un’alternativa o se questo ecosistema non ti soddisfa puoi dare un’occhiata qui.


Lorenzo Ricciutelli

Lorenzo Ricciutelli, Autore e Fondatore di Domotica Full. Homo sanza lettere, discepolo della esperienza. Sono un appassionato di domotica e smart home ed ogni giorno provo sul campo prodotti smart.


© 2021 Domoticafull.it - Search Nebula - P.I 01622630554 - [email protected]

Domoticafull.it partecipa al Programma Affiliazione Amazon EU, un programma di affiliazione che consente ai siti di percepire una commissione pubblicitaria pubblicizzando e fornendo link al sito Amazon.it. Amazon e il logo Amazon sono marchi registrati di Amazon.com, Inc. o delle sue affiliate. Quando compri passando per i nostri link, potremmo ricevere una commissione. Come guadagniamo

Chi siamo - Cookie Policy - Privacy Policy - Contatti - Sitemap