Home » Informatica » Migliori gruppi di continuità 2020: Guida all’acquisto

Migliori gruppi di continuità 2020: Guida all’acquisto

migliori gruppi di continuità ups

Questa guida all’acquisto ti accompagnerà passo dopo passo alla scelta dei migliori gruppi di continuità UPS di quest’anno.

Oggi, in casa, tutti noi abbiamo un numero sempre crescente di dispositivi elettronici, ed alcuni di questi necessitano di corrente elettrica in modo continuo, senza interruzioni.

Per questo motivo i gruppi di continuità sono diventati così popolari, poiché garantiscono, appunto, una continuità nell’alimentazione elettrica, nel caso in cui il servizio domestico di erogazione si dovesse interrompere improvvisamente, o in caso di black-out.

In questo modo si proteggono gli apparecchi elettrici da sbalzi di tensione, che possono essere la causa di danni all’hardware di dispositivi come PC, telecamere di sicurezza, server NAS, console e molto altro ancora. Un gruppo di controllo UPS è la soluzione ideale per preservare questi dispositivi.

Con questa guida ti forniremo tutte dritte e i consigli necessari all’acquisto di un gruppo di continuità UPS, analizzando nel dettaglio le varie caratteristiche che differenziano i diversi modelli sul mercato.

Che cos’è e a cosa serve

Esempio di un gruppo di continuità UPS
Esempio di un gruppo di continuità UPS

Il gruppo di continuità, conosciuto anche come UPS (Uninterruptible Power Supply) – chiamato tecnicamente, gruppo statico di continuità – è un dispositivo che ti permette di generare alimentazione in modo constante e continuo, tramite una corrente elettrica alternata, così da erogare energia per gli apparecchi elettrici che necessitano di funzionare senza interruzioni.

Solitamente si installa un gruppo di continuità UPS, quando si ha l’esigenza di un’alimentazione aggiuntiva, nel caso in cui si verifichino emergenze e black-out, in modo tale da evitare che i dispositivi elettrici si disattivano in modo anomalo, quindi, senza seguire una corretta procedura di spegnimento.

Tutti i gruppi di continuità UPS sono composti da componenti base, ma più si sale con la fascia di prezzo, migliori sono le caratteristiche, che variano rispetto alla complessità del modello.

Come funziona

Il funzionamento dei dispositivi UPS, è un argomento necessario da comprendere per poter procedere con l’acquisto del modello che più si sposa alle tue esigenze.

Prima di approfondire quali criteri dovrai considerare in fase d’acquisto, facciamo un po’ di chiarezza sul funzionamento di un UPS.

In commercio sono reperibili dispositivi professionali, ma anche modelli più piccoli per uso domestico: entrambe le tipologie, però, hanno lo stesso principio di funzionamento e componentistiche simili.

In particolare presentano:

  • Alimentatore: dispositivo che viene utilizzato per ricaricare la batteria e le periferiche a corrente attiva dell’UPS;
  • Batteria: il cuore pulsante di un gruppo di continuità è dato proprio dal comparto batteria, che può essere composto da una o più batterie al piombo, in grado di accumulare e conservare l’energia, così da erogarla nel caso in cui ci sia bisogno;
  • Filtri EMI: non sempre presenti su tutti i gruppi di continuità, i filtri EMI sono importantissimi per evirare che ci siano degli sbalzi di tensione, che possono essere molto dannosi per i dispositivi elettrici;
  • Inverter: dispositivo in grado di convertire la corrente continua, in corrente alternata.

Il funzionamento di un gruppo di continuità UPS è molto intuitivo: finché il dispositivo è collegato all’energia elettrica erogata dall’impianto di casa o dell’ufficio, le batterie del gruppo di continuità accumulano energia elettrica, incamerandola.

Se avviene uno sbalzo di tensione, con un picco, durante un temporale, o un black-out improvviso del sistema, l’UPS entra in funzione in pochissimi millisecondi, riuscendo a mantenere acceso il dispositivo collegato ad esso.

L’obiettivo è evitare lo spegnimento errato dei dispositivi elettronici collegati agli UPS, per questo motivo, solitamente, i gruppi di continuità commerciali, non vanno oltre i 10 minuti di autonomia, intervallo di tempo sicuramente sufficiente per salvare il lavoro svolto, senza perderlo, e riuscire a spegnere il dispositivo con una procedura corretta, evitando di rovinare l’hardware.

Tabella comparativa dei migliori gruppi di continuità UPS

Utilizza questa tabella per confrontare a colpo d’occhio i gruppi di continuità di maggior rilievo in commercio.

Etichetta
Il più venduto
Consigliato da Amazon
Scelto da noi
Il più recensito
Il migliore
Nome
Tecnoware UPS ERA PLUS 750
Tecnoware UPS ERA PLUS 1100
Trust Oxxtron 1000 VA
Tecnoware UPS ERA PLUS 900
APC Back-UPS BX - BX1400UI
Immagine
Tecnoware UPS ERA PLUS 750 Gruppo di Continuità, Potenza 750 VA, Autonomia fino a 10 min con 1 PC o...
Tecnoware UPS Era Plus 1100. Potenza 1100 VA, Autonomia fino a 17 min con 1 PC o 60 min con Modem...
Trust Oxxtron UPS Gruppo di Continuità 1000VA, Nero
Tecnoware Ups Era Plus 900 Gruppo di Continuità, Potenza 900 Va, Autonomia Fino a 13 Min con 1 PC o...
APC Back-UPS BX - BX1400UI - Gruppo di Continuità 1400VA (AVR, 6 Uscite IEC-C13, USB, Shutdown...
Potenza
750 VA
1100 VA
1000 VA
900 VA
1400VA
Autonomia
10 - 40 minuti
17 - 60 minuti
Non specificata
13 - 50 minuti
10 - 40 minuti
Prese
2 prese d'uscita schuko ed 1 cavo ingresso schuko
2 prese d'uscita schuko, 1 cavo ingresso schuko
3 prese schuko
2 prese d'uscita Schuko ed 1 cavo ingresso Schuko
6 prese IEC-C13
Dimensioni
10,1 x 27,9 x 14,2 cm
10 x 28 x 14 cm
9,5 x 32 x 16 cm
28 x 10 x 14 cm
33,6 x 21,5 x 13 cm
Peso
3,58 Kg
4,5 Kg
818 gr
1 Kg
7 Kg
Valutazione
Etichetta
Il più venduto
Nome
Tecnoware UPS ERA PLUS 750
Immagine
Tecnoware UPS ERA PLUS 750 Gruppo di Continuità, Potenza 750 VA, Autonomia fino a 10 min con 1 PC o...
Prezzo
Potenza
750 VA
Autonomia
10 - 40 minuti
Prese
2 prese d'uscita schuko ed 1 cavo ingresso schuko
Dimensioni
10,1 x 27,9 x 14,2 cm
Peso
3,58 Kg
Valutazione
Migliore offerta
Etichetta
Consigliato da Amazon
Nome
Tecnoware UPS ERA PLUS 1100
Immagine
Tecnoware UPS Era Plus 1100. Potenza 1100 VA, Autonomia fino a 17 min con 1 PC o 60 min con Modem...
Prezzo
Potenza
1100 VA
Autonomia
17 - 60 minuti
Prese
2 prese d'uscita schuko, 1 cavo ingresso schuko
Dimensioni
10 x 28 x 14 cm
Peso
4,5 Kg
Valutazione
Migliore offerta
Etichetta
Scelto da noi
Nome
Trust Oxxtron 1000 VA
Immagine
Trust Oxxtron UPS Gruppo di Continuità 1000VA, Nero
Prezzo
Potenza
1000 VA
Autonomia
Non specificata
Prese
3 prese schuko
Dimensioni
9,5 x 32 x 16 cm
Peso
818 gr
Valutazione
Migliore offerta
Etichetta
Il più recensito
Nome
Tecnoware UPS ERA PLUS 900
Immagine
Tecnoware Ups Era Plus 900 Gruppo di Continuità, Potenza 900 Va, Autonomia Fino a 13 Min con 1 PC o...
Prezzo
Potenza
900 VA
Autonomia
13 - 50 minuti
Prese
2 prese d'uscita Schuko ed 1 cavo ingresso Schuko
Dimensioni
28 x 10 x 14 cm
Peso
1 Kg
Valutazione
Migliore offerta
Etichetta
Il migliore
Nome
APC Back-UPS BX - BX1400UI
Immagine
APC Back-UPS BX - BX1400UI - Gruppo di Continuità 1400VA (AVR, 6 Uscite IEC-C13, USB, Shutdown...
Prezzo
Potenza
1400VA
Autonomia
10 - 40 minuti
Prese
6 prese IEC-C13
Dimensioni
33,6 x 21,5 x 13 cm
Peso
7 Kg
Valutazione
Migliore offerta

Come scegliere il migliore gruppo di continuità UPS

scegliere migliore gruppo di continuità UPS

Bene, ora che hai acquisto maggiori conoscenze circa i gruppi di continuità, è bene che continui a leggere per scoprire come scegliere i modelli migliori in base a determinate caratteristiche tecniche.

Potenza

Tra le caratteristiche più importanti da tenere in considerazione durante la scelta di un gruppo di continuità, bisogna sicuramente fare attenzione alla potenza.

I diversi modelli di UPS, in commercio, presentano differenti modalità di misurazione della potenza, a seconda dell’azienda produttrice. Succede spesso che vengano utilizzate unità di misura che possano essere falsate con più facilità, in modo da far apparire un modello di gruppo di continuità, più potente di quanto lo sia in realtà. Attenzione, dunque, in fase di acquisto, alla tipologia di potenza erogata e all’unità di misura.

Il consiglio è di attenerti a quest’analisi:

  • Watt (W): l’unità di misura più affidabile, anche se non sempre utilizzata da tutti i produttori di gruppi di continuità. Con i Watt si va sul sicuro, perché è difficile riuscire a falsare il suo valore. Con quest’unità di misura potrai valutare la potenza attiva dell’UPS, cioè quella necessaria per eseguire le funzioni;
  • Voltampere (VA): i voltampere sono l’unità di misura della potenza, più diffusa in questo campo, poiché possono essere facilmente falsati e manipolati dai produttori dei gruppi di continuità. Tramite quest’unità di misura si può riuscire anche a raddoppiare la capacità reale del modello di UPS, attraendo i clienti che si sono poco informati prima di procedere all’acquisto, Infatti, i VA, vengono solitamente utilizzati per misurare la potenza apparente di un apparecchio (quella teorica), e non quella reale ed attiva, ovvero quella che viene convertita in energia e lavoro dal dispositivo;
  • Voltampare informatici: se già i Voltampare sono poco affidabili, quelli informatici sono praticamente un valore di fantasia, utilizzato dai marchi di produzione degli UPS per mascherare la reale potenza del dispositivo.

Il consiglio è quello di cercare le informazioni riguardanti le caratteristiche della potenza dell’UPS, se possibile prediligendo i Watt. Se trovi modelli in VA o in altre unità di misura, che non siano Watt, conviene reperire maggiori informazioni tecniche, così da calcolare il valore effettivo in Watt, poiché si rischiano sovraccarichi e danni sia per l’UPS che per i dispositivi connessi ad esso.

Tipologie dei gruppi di continuità

I modelli in commercio di UPS, dall’esterno, possono sembrare tutti uguali tra loro, ma non è così: bisogna analizzare le differenti caratteristiche e particolarità di ogni gruppo di continuità, così da considerare bene ogni peculiarità del prodotti, prima di procedere con l’acquisto.

Le tipologie in commercio, si suddividono in 3 grandi famiglie di UPS:

  • Off-line standby: questa tipologia di modelli è solitamente la più economica. Gli UPS off-line standby hanno dimensioni inferiori degli altri modelli e sono quindi meno ingombranti, molto simili a delle prese o ciabatte: la loro predisposizione li contraddistingue come i modelli ideali per essere installati su singoli dispositivi, come computer e televisori. I modelli Off-line standby sono però meno sicuri delle altre tipologie, poiché richiedono qualche millisecondo, prima di attivarsi e mettersi in funzione in caso di mancata erogazione della corrente elettrica. Questa tipologia non è consigliata quindi nel caso in cui hai bisogno di un’alimentazione costante, per esempio, per server di rete, che possono subire danni anche con un minimo sbalzo di corrente, poiché i modelli Off-line standby non presentano filtri EMI;
  • On-line (Doppia Conversione): questi modelli sono più costosi rispetto agli off-line, e presentano delle dimensioni maggiori, però garantiscono un’erogazione continua dell’elettricità, senza nessuna interruzione nel momento in cui viene a mancare la corrente. Questa tipologia è consigliata nel caso in cui l’obiettivo sia quello di far funzionare l’UPS con apparecchiature più delicate, come i server. All’interno di un gruppo di continuità on-line sono presenti i filtri EMI, e ciò ti permette di avere una maggiore tranquillità in caso di sbalzi di tensione, con il compromesso che questi modelli consumano più energia elettrica;
  • Line-interactive: i gruppi di continuità che fanno parte di questa categoria sono simili ai modelli off-line, poiché richiedono almeno 5 millisecondi per entrare in funzione, ma hanno una caratteristica che li differenzia, ovvero il trasformatore multi-tap a tensione variabile. Questo strumento è in grado di implementare o ridurre il numero di bobine di filo alimentate dall’energia elettrica, così da modificarne la tensione in uscita e non consumare la batteria in caso di sbalzi di tensione. Questo sistema non è paragonabile al filtro EMI, ma è sicuramente una caratteristica che rende il modello Line-interactive migliore di quello off-line.

Ingressi e porte

Aspetto di fondamentale importanza nella valutazione di un gruppo di continuità, prima di procedere con l’acquisto, è la tipologia delle porte e degli ingressi disponibili.

Gli ingressi presenti sull’UPS, infatti, permettono di connettersi correttamente con i dispositivi che necessitano del gruppo di continuità, senza dover ricorrere ad adattatori.

Le tipologie di ingressi più frequenti sono:

  • Shuko: il modello di ingresso più diffuso, compatibile con quasi tutte le prese e gli adattatori in commercio. Si trova soprattutto in modelli di fascia più economica, quindi off-line e interactive line, proprio per l’elevata compatibilità. Però, non sempre gli ingressi Shuko sono direttamente collegati alla batteria: quando è così, questa porta non garantisce un’erogazione continua della corrente, poiché funziona come una ciabatta;
  • IEC 320 C13: questa porta è utilizzata nei modelli più costosi ed efficienti, quindi gli UPS on-line. Sono tra i migliori nell’ambito professionale;
  • USB: ci sono modelli in commercio che presentano anche porte USB per collegarsi direttamente al PC, così da gestire alcune caratteristiche e funzionalità del prodotto attraverso il computer;
  • DLS/LAN: ingresso molto importante, perché permette di collegare, al gruppo di continuità, dispositivi di telefonia, come modem router, cordless, fax e molto altro.

Autonomia

In questa guida abbiamo visto come l’autonomia di un gruppo di continuità è generalmente di 10 minuti, ma questo valore può variare a seconda del modello.

I 10 minuti possono sembrare pochi, ma sono sufficienti per salvare il lavoro e spegnere con una procedura corretta il dispositivo, evitando ogni danno da sovraccarico di tensione e da spegnimento improvviso.

Se però, si hanno moli dispositivi connessi ad un normale UPS, ci vorrà molto più tempo per gestirne lo spegnimento: questo è il caso in cui ti consigliamo di scegliere un modello che preveda un ingresso che si possa collegare a batterie aggiuntive, così da ampliare l’autonomia di qualche minuto, ed avere il tempo di spegnere tutti i dispositivi connessi con una procedura consona.

Manutenzione

La manutenzione dei gruppi di continuità è importante, e non va trascurata, poiché permette di rendere più longevo l’UPS.

Una delle operazioni che si devono effettuare dopo qualche anno dall’acquisto di un UPS, è la rimozione della polvere che si deposita sulle ventole e sui dissipatori di calore, e che causa una riduzione in termini di efficienza.

Più sporadicamente, invece, si potrà provvedere anche con il controllo dello stato delle batterie e della tensione della corrente di rete in ingresso e in uscita.

Classifica dei 10 modelli più venduti

Recensioni dei migliori gruppi di continuità UPS

Questi sono i migliori gruppi di continuità UPS del 2020:

  • Gruppo di Continuità Tecnoware UPS ERA PLUS 1100
  • APC Back-UPS BX – BX1400U-GR
  • APC Back-UPS ES 700 – Gruppo di Continuità (UPS) 700VA
  • APC Back-UPS ES 400 – Gruppo di Continuità (UPS) 400VA
  • Trust Oxxtron Gruppo di Continuità 1000 VA
  • VulTech UPS2000VA-PRO Line Interactive
  • e molti altri recensiti nel nostro sito!

Gruppo di Continuità Tecnoware UPS ERA PLUS 1100

Gruppo di Continuità Tecnoware UPS ERA PLUS 1100
Gruppo di Continuità Tecnoware UPS ERA PLUS 1100

Tecnoware UPS ERA PLUS 1100 è un gruppo di Continuità che offre un’ottima potenza, da 1100 VA (Voltampere). Questo modello presenta anche una tecnologia Line Interactive Plus, che migliora quindi le caratteristiche di resistenza ai picchi di tensione, garantendo una maggiore stabilità, rispetto ai modelli off-line standby, ma non paragonabile ai modelli che presentano un filtro EMI.

Dalle dimensioni molto ridotte, 10 x 14 x 28 cm e solo 4,5 Kg di peso, ti garantisce un’autonomia di 10 minuti, come la maggior parte dei modelli in commercio. Il gruppo di continuità Tecnoware UPS ERA PLUS 1100 ha anche due porte Schuko/Italiane ed un interfaccia USB che ne permette il controllo e la programmazione.

Nel complesso il dispositivo è economico, ma eccellente considerando le sue caratteristiche; è quindi ideale per un uso domestico.

Offerta
Tecnoware UPS Era Plus 1100. Potenza 1100 VA, Autonomia fino a 17 min con 1 PC o 60 min con Modem...
3.135 Recensioni
Tecnoware UPS Era Plus 1100. Potenza 1100 VA, Autonomia fino a 17 min con 1 PC o 60 min con Modem...
  • MASSIMA PROTEZIONE ► Da black out, sbalzi di tensione ed interferenze elettromagnetiche. Autonomia fino a 17 minuti con 1 PC o 60 minuti con modem router (potenza 1100 VA).
  • PROTEZIONE GARANTITA ► Per PC Windows, DVR, Modem WiFI ADSL/Fibra, Registratore di Cassa. Se ne sconsiglia l'utilizzo con apparecchi dotati di alimentatore con PFC attivo (Server, PC game, Console...
  • STABILIZZATORE DI TENSIONE INTERNO ► La tecnologia AVR Plus di Tecnoware stabilizza costantemente la tensione in uscita, proteggendo ogni apparecchio connesso alle fluttuazioni di rete e limitando i...

APC Back-UPS BX – BX1400U-GR

APC Back-UPS BX - BX1400U-GR
APC Back-UPS BX – BX1400U-GR

APC Back-UPS BX – BX1400U-GR è un modello di gruppo di continuità che costituisce una scelta ideale, se il tuo obiettivo è avere prestazioni maggiori, sia in termini di potenza che di sicurezza.

Tramite questo UPS, avrai un dispositivo con potenza da 1400VA, cioè 700 Watt, con tecnologia Line Interactive, che salvaguardia i tuoi dispositivi dagli sbalzi improvvisi di tensione.

Con questo gruppo di continuità potrai collegare fino a 4 dispositivi alla volta, poiché ha ben quattro porte Schuko/Italiane, ed una tecnologia Automatic Voltage Regulator (AVR) in grado di regolare la tensione per salvaguardare la durata della batteria.

Possiede anche una porta USB, che lo connette al PC per controllare le impostazioni e le configurazioni. Per essere un dispositivo di fascia media, presenta un ottimo rapporto qualità prezzo, e si sposa perfettamente con chi ha bisogno di un gruppo di continuità per connettere e proteggere più di un dispositivo, garantendo allo stesso tempo maggiore qualità rispetto ai modelli economici, senza essere troppo costoso come i professionali modelli on-line.

Offerta
APC Back-UPS BX - BX1400U-GR - Gruppo di continuità (UPS) Potenza 1400VA (AVR, 4 Uscite Schuko,...
493 Recensioni
APC Back-UPS BX - BX1400U-GR - Gruppo di continuità (UPS) Potenza 1400VA (AVR, 4 Uscite Schuko,...
  • Back-UPS BX fornisce alimentazione di emergenza a batteria con protezione contro le sovratensioni per computer e apparati elettronici
  • 1.400 VA / 700 Watts - Automatic Voltage Regulation (AVR)
  • PowerChute Shutdown Software - Interfaccia USB

APC Back-UPS ES 700 – Gruppo di Continuità (UPS) 700VA

APC Back-UPS ES 700 - Gruppo di Continuità (UPS) 700VA
APC Back-UPS ES 700

Il gruppo di continuità APC Back-UPS ES 700 ha una peculiarità rispetto agli altri: il suo prezzo rimane in una fascia media, a discapito della potenza che non è elevata, poiché di 405 Watt (cioè 700 Voltampere), ma ha dalla sua la possibilità di poter collegare 8 ingressi a questo gruppo di continuità.

APC Back-UPS ES 700 è dunque molto versatile e si predispone ad un utilizzo di più di un dispositivo, purché questi siano domestici, e non delicati server aziendali. Le 8 uscite sono Schuko/Italiane, 4 hanno il backup di batteria e protezione da sovratensione e 4 con sola protezione da sovratensione.

Questo UPS è perfetto per gestire più PC, stampanti e altri dispositivi, nel caso di piccoli uffici o di gestione dei dispositivi elettronici domestici. Altra caratteristica che rende APC Back-UPS ES 700 una soluzione vincente, è la presenza di connettori RJ45, RJ11, che proteggono anche da sovratensioni che attraversano le linee telefoniche, di dispositivi come telefoni, fax e modem router.

Offerta
APC Back-UPS ES 700 - Gruppo di Continuità (UPS) 700VA con risparmio Energetico - BE700G-IT - 8...
934 Recensioni
APC Back-UPS ES 700 - Gruppo di Continuità (UPS) 700VA con risparmio Energetico - BE700G-IT - 8...
  • Alimentazione di emergenza a batteria con protezione contro le sovratensioni per computer, gaming consoles e apparati elettronici in genere.
  • 8 uscite (prese Schuko/Italiane) - 4 con backup di batteria e protezione da sovratensioni, 4 con protezione da sovratensioni
  • Protezione contro le sovratensioni che attraversano le linee Telefoniche / Fax / Modem e ADSL (connettori RJ45, RJ11)

APC Back-UPS ES 400 – Gruppo di Continuità (UPS) 400VA

APC Back-UPS ES 400 - Gruppo di Continuità (UPS) 400VA
APC Back-UPS ES 400

APC Back-UPS ES 400 è la versione meno potente del precedente modello recensito, ovvero il APC Back-UPS ES 700. Questo UPS, è ottimo perché garantisce le 8 uscite Schuko/Italiane, sempre 4 con il backup di batteria e protezione da sovratensione e 4 con sola protezione da sovratensione. Ciò che cambia è la potenza di erogazione della corrente elettrica, che è di 400 Voltampere, ovvero circa 240W.

Anche avendo 8 uscite, la sua potenza ridotta lo predispone all’utilizzo di piccoli dispositivi elettronici simultaneamente, quindi stampanti e PC poco potenti. Non possono essere collegati, ad esempio, 8 PC molto potenti, nello stesso momento, poiché non sarebbe garantita una protezione efficace.

Questo modello è interessante perché si pone ad una fascia di prezzo molto concorrenziale, garantendo un ottimo rapporto rispetto alle sue caratteristiche: infatti è possibile collegare, in tutta sicurezza, un computer e piccoli dispositivi, come stampanti, fax e router.

Il consiglio è quello di puntare su questo APC Back-UPS ES 400 se state cercando un buon UPS da utilizzare in casa.

Offerta
APC Back-UPS ES 400 - Gruppo di Continuità (UPS) 400VA - BE400-IT - 8 Uscite (Schuko/CEI 23/16)
934 Recensioni
APC Back-UPS ES 400 - Gruppo di Continuità (UPS) 400VA - BE400-IT - 8 Uscite (Schuko/CEI 23/16)
  • Alimentazione di emergenza a batteria con protezione contro le sovratensioni per computer, gaming consoles e apparati elettronici in genere
  • 8 uscite - 4 con backup di batteria e protezione da sovratensioni, 4 con protezione da sovratensioni
  • Protezione contro le sovratensioni che attraversano le linee Telefoniche / Fax / Modem e ADSL (connettori RJ45, RJ11)

Trust Oxxtron Gruppo di Continuità 1000 VA

Trust Oxxtron Gruppo di Continuità 1000 VA
Trust Oxxtron Gruppo di Continuità 1000 VA

Molto compatto e piuttosto versatile, il modello Trust Oxxtron, è un gruppo di continuità da 1000 VA, con batteria integrata e 3 prese IEC, utilizzati nei modelli più efficienti, e migliori in termini di prestazioni, rispetto alle prese Schuko/Italiane. Le prese IEC, sono protette da sovratensione, impedendo picchi e fluttuazioni di corrente, che potrebbero essere dannosi.

La fascia di prezzo è molto bassa, considerando l’ottima qualità del prodotto; chi acquista il modello Oxxtron da 1000 VA della Trust, fa un vero affare.

Le sue caratteristiche gli permettono di erogare per circa 10 minuti l’energia elettrica, durante un black-out, evitando di perdere i dati e causare i danni agli hardware dei dispositivi collegati ad esso.

Se hai l’esigenza di installare un gruppo di continuità in casa o per piccoli uffici, questo modello è l’ideale, presentando un prezzo davvero economico e competitivo, considerando l’ottima qualità dei materiali, con struttura esterna in metallo e la buona capacità in termini di potenza e prestazione.

Offerta
Trust Oxxtron UPS Gruppo di Continuità 1000VA, Nero
1.091 Recensioni
Trust Oxxtron UPS Gruppo di Continuità 1000VA, Nero
  • Dimensioni compatte e batteria da 1000 VA
  • Prese protette e funzione AVR
  • Indicatore ottico e acustico di alimentazione e batteria scarica

VulTech UPS2000VA-PRO Line Interactive

VulTech UPS2000VA-PRO Line Interactive
VulTech UPS2000VA-PRO Line Interactive

Il gruppo di continuità VulTech UPS2000VA-PRO è il modello perfetto per esigenze più professionali, ad un prezzo bassissimo per la qualità del prodotto.

Infatti, il gruppo di continuità VulTech UPS2000VA-PRO, ha 2000 VA di potenza erogabile ed una tecnologia Line Interactive, che garantisce una protezione maggiore delle periferiche, rispetto agli sbalzi improvvisi di corrente causati da fulmini o altri agenti atmosferici.

Altra caratteristica che rende questo modello di UPS, tra i migliori sul mercato, è la possibilità di avere 5 prese elettriche, 4 con modello Schuko ed una con modello IEC13, così da aumentare le performance in caso bisogna collegare un apparecchio più potente.

In questo modo, se hai esigenza di dover connettere PC, monitor, hardisk esterno, modem e altre periferiche importanti, puoi gestirle a seconda delle prese e della potenza del dispositivo.

Il design di VulTech UPS2000VA-PRO è unico nel suo genere: molto elegante e raffinato, presenta uno schermo LCD per il controllo delle informazioni relative all’UPS, senza dover essere necessariamente obbligati a doverlo collegare tramite USB.

VulTech UPS2000VA-PRO Line Interactive Gruppo di Continuità con LCD, Nero [Italia]
744 Recensioni
VulTech UPS2000VA-PRO Line Interactive Gruppo di Continuità con LCD, Nero [Italia]
  • Potenza 2000 va (1025 w)
  • 4 prese bipasso/schuko + 1 presa iec13 + rj11 + usb + display lcd
  • Protezioni avr, overload

FAQ e domande frequenti

Quanto costa un gruppo di continuità UPS?

Il prezzo di un gruppo di continuità UPS è variabile a seconda della potenza effettiva del dispositivo. Il costo di partenza per un prodotto da 750 VA è di 40,00 circa, prezzo che sale a 70,00€ per un modello da 1000-1100 VA e che può arrivare fino a 130,00€ per quelli da 1400VA.

Dove posso acquistare un gruppo UPS?

Puoi acquistare il gruppo di continuità ovunque, nel negozio di elettronica vicino casa, nel reparto informatico delle catene multinazionali oppure su Amazon, dove il servizio verso il cliente è il migliore al mondo ed i prezzi sono ultra-concorrenziali, con specifiche offerte riservati ai clienti Prime o meno.

Possedere questo dispositivo è fondamentale?

Acquistare un gruppo di continuità per la casa è più o meno superfluo in base alle esigenze di chi lavora con un computer. Diciamo che dipende molto dal numero di dispositivi connessi, dalle esigenze specifiche (lavorative oppure di intrattenimento). In genere è consigliabile acquistarlo anche semplicemente per evitare danneggiamenti dovuti agli sbalzi di tensione, e non solo per un mancato salvataggio.

Conclusioni e considerazioni finali

All’interno di questa guida all’acquisto dei migliori gruppi di continuità, abbiamo analizzato tutte le caratteristiche e le informazioni necessarie per scegliere l’UPS perfetto per te.

Adesso che hai considerato ogni aspetto valido da tenere ben presente in mente, sei pronto a procedere con l’acquisto del modello che risponde nel migliore dei modi alle tue esigenze.

Voto dei lettori
[Totale: 1 Media voti: 5]

Lorenzo Ricciutelli

Lorenzo Ricciutelli, Autore e Fondatore di Domotica Full. Homo sanza lettere, discepolo della esperienza. Un vero smanettone sempre pronto a testare nuove tecnologie, specie se domotiche.

© 2020 Domoticafull.it - Search Nebula - P.I 01622630554 - [email protected]

Domoticafull.it partecipa al Programma Affiliazione Amazon EU, un programma di affiliazione che consente ai siti di percepire una commissione pubblicitaria pubblicizzando e fornendo link al sito Amazon.it. Amazon e il logo Amazon sono marchi registrati di Amazon.com, Inc. o delle sue affiliate.

Chi siamo - Cookie Policy - Privacy Policy - Contatti - Sitemap