Skip to main content

Migliori filtri acqua rubinetto: Guida all’acquisto

I migliori filtri per l’acqua di rubinetto sono prodotti molto apprezzati e richiesti, specie in questo periodo in cui tutti siamo propensi a scegliere soluzioni green.

Nel corso degli anni recenti sono aumentate le persone che desiderano adottare uno stile di vita più consapevole, attraverso piccole e grandi scelte quotidiane all’insegna della sostenibilità ambientale. Per questo motivo molti consumatori hanno deciso di ridurre l’impiego dell’acqua in bottiglia, privilegiando quella del rubinetto non solo per l’igiene e la preparazione dei cibi, bensì anche per dissetarsi. Inoltre, utilizzare l’acqua del rubinetto di casa comporta un risparmio non trascurabile.

migliori filtri per acqua di rubinetto

Tuttavia, il gusto dell’acqua potabile degli impianti domestici non è sempre gradevole, soprattutto in alcune zone geografiche e negli edifici con tubature vecchie. Pur essendo sicura da bere, l’acqua contiene residui in percentuale variabile che incidono sulla durezza e possono comportare un minimo rischio per la salute a fronte di un consumo prolungato.

In tal senso si spiega la crescente diffusione dei filtri pensati per migliorare la qualità e la composizione dell’acqua. Sul mercato sono disponibili vari modelli, ognuno dei quali vanta caratteristiche specifiche che possono rendere complessa la scelta.

All’interno di quest’approfondimento scopriremo come selezionare i migliori filtri per l’acqua di rubinetto in base alle specifiche esigenze, fornendo delle linee guida utili per un acquisto oculato.

I migliori filtri acqua rubinetto

Questa è la lista dei migliori filtri per l’acqua del rubinetto:

  • Philips X-Guard Filtro per rubinetto AWP3703
  • LAICA Genova Filtro per acqua rubinetto con sistema HYDROSMART+
  • BRITA PRO V-MF Filtro per acqua di rubinetto
  • GEYSER EURO Filtro per acqua rubinetto con Aragon
  • Vortopt T1 Filtro per acqua di rubinetto
  • Purit Depuratore acqua di rubinetto con microfiltrazione avanzata

Philips X-Guard Filtro per rubinetto AWP3703

philips x guard AWP3703

Realizzato dal noto marchio di elettrodomestici Philips, questo sistema di filtraggio per rubinetti domestici presenta molte delle caratteristiche che hanno reso l’azienda tra le più affidabili del settore.

Il prodotto pesa 428 grammi e e misura 16,7×13,5×9,2 centimetri. Si compone di una base orizzontale in plastica bianca, sulla quale viene montato l’adattatore da inserire sull’ugello del rubinetto, mentre dall’altro lato si trova la struttura principale del filtro. Quest’ultimo risulta molto efficace grazie a tre passaggi che avvengono in successione.

La pre-filtrazione serve per eliminare le impurità e i sedimenti di grandi dimensioni, il carbone attivo riduce il cloro e migliora il gusto e infine l’ultimo filtro trattiene anche gli elementi minuscoli. In questo modo si ottiene un’acqua potabile in cui sono presenti esclusivamente i sali minerali che apportano benefici all’organismo.

Grazie alla presenza del timer semplice da consultare, è possibile ricevere notifiche in maniera tempestiva riguardo la necessità di provvedere alla sostituzione del filtro, nell’ottica di mantenere sempre le prestazioni a un livello eccellente e assicurare la qualità dell’acqua. Con il sistema proprietario Quick Twist il filtro risulta facile da sostituire attraverso una singola rotazione. L’operazione va eseguita dopo il passaggio di circa 1.000 litri d’acqua.

Il filtro presenta due modalità: il getto d’acqua filtrata è indicato per bere e cucinare, mentre quello a pioggia non filtrato si rivela ideale per lavare stoviglie e pulire.

LAICA Genova, Filtro smart per acqua rubinetto con sistema HYDROSMART+

laica genova filtro acqua rubinetto smart

Tra i filtri per l’acqua del rubinetto disponibili sul mercato, il filtro “Genova HydroSmart+” dell’azienda italiana Laica si distingue per alcune funzionalità che lo rendono adatto a quanti privilegiano soluzioni innovative.

Con un peso di 238 grammi e dimensioni contenute (50x50x28 millimetri), il filtro può essere applicato su diversi rubinetti in virtù degli adattatori specifici, senza compromettere l’estetica della cucina grazie a un design dalle linee essenziali. Il sistema entra in funzione immediatamente dopo aver completato l’intuitivo processo di installazione suddiviso in quattro passaggi.

Il filtro migliora la composizione dell’acqua, risultando efficace nella riduzione del contenuto di metalli pesanti, pesticidi, microplastiche e sabbia, conservando al contempo i preziosi sali minerali. L’acqua potabile dell’impianto domestico acquisisce subito un gusto molto più gradevole, grazie al sistema Hydrosmart+, facilmente controllabile grazie all’app Home Wellness sviluppata dall’azienda. Una volta scaricata l’applicazione, è possibile selezionare anche da remoto il livello di cloro che si desidera, al fine di ottimizzare la durata del filtro. Allo stesso modo è possibile ricevere notifiche comodamente sullo smartphone in merito alla necessità di sostituire il filtro.

Il modello Genova di colore bianco presenta tre modalità di utilizzo: dal momento che si può selezionare tra acqua filtrata, non filtrata e non filtrata con getto a pioggia a seconda delle necessità del momento specifico. La prima funzionalità è pensata per dissetarsi e cucinare mentre, l’acqua non filtrata può essere utilizzata per lavare ortaggi e stoviglie.

BRITA PRO V-MF Filtro per acqua di rubinetto

BRITA PRO V-MF

Firmato da una tra le marche più riconosciute nel settore della filtrazione dell’acqua per uso quotidiano, Il Brita PRO V-MF presenta delle caratteristiche decisamente innovative. Tra queste spicca senza dubbio lo schermo digitale LCD, che mostra in tempo reale la durata residua del filtro.

Il prodotto si caratterizza per una rapidità di installazione notevole, in quanto non è necessario fare ricorso a strumenti specifici. La stessa praticità si ritrova anche al momento di cambiare il filtro, un’operazione da effettuare circa ogni 600 litri. Con la leva situata a lato dello schermo si può selezionare una delle tre modalità di erogazione dell’acqua, optando per quella maggiormente in linea con le necessità del momento tra filtrata, non filtrata e non filtrata con uscita a doccia.

Per quanto concerne le caratteristiche relative al design, il prodotto di Brita si distingue per le linee originali, nonché per la compattezza rispetto agli altri modelli presi in considerazione, data l’assenza di un elemento verticale affiancato al corpo principale.

Il sistema di filtraggio basato sulla comprovata efficacia del carbonio rende l’acqua più leggera, ostacolando il passaggio di microplastiche e detriti vari, compresi quelli di dimensioni minuscole. Il prodotto pesa 400 grammi e misura 16,5×8,5×14 centimetri e presenta una struttura esterna di plastica bianca facile da pulire.

GEYSER EURO Filtro per acqua rubinetto con Aragon

GEYSER EURO filtro acqua rubinetto

Con delle dimensioni di di 8x3x13 centimetri e un peso di 185 grammi, il filtro per acqua di rubinetto prodotto dal marchio Geyser risulta molto compatto.

Il serbatoio cilindrico è realizzato in plastica con finiture cromate, che si rivelano ideali per i contesti arredativi più contemporanei. Il sistema di filtrazione sfrutta i lati benefici del materiale Aragon, che presenta una struttura micro-globulare studiata appositamente per aumentare la capacità di ritenzione delle varie impurità presenti nell’acqua.

Questo prodotto agisce in base a tre metodi diversi di filtrazione, ovvero la meccanica, quella ad assorbimento e infine quella basata sullo scambio ionico. Il filtro può eliminare metalli pesanti, cloro, ferro, residui organici e microplastiche con percentuali superiori al 90% di efficacia. In virtù delle caratteristiche innovative che contraddistinguono il materiale Aragon, l’acqua diventa molto gradevole e più dolce all’assaggio. Ciò si deve al fatto che la calcite viene trasformata in aragonite, ovvero una versione del calcio molto più digeribile.

All’interno della struttura del filtro sono presenti elementi d’argento che aumentano la capacità di eliminare i microbi. Il prodotto può essere installato su rubinetti con filettatura esterna di 22 millimetri, nonché adattato ad altre circonferenze grazie allo strumento in dotazione.

Vortopt T1 Filtro per acqua di rubinetto

Vortopt T1 Filtro per acqua di rubinetto

Realizzato in carbone attivo e con una struttura esterna di plastica bianca e finiture cromate, il filtro per l’acqua del rubinetto Vortopt T1 può essere installato in diversi contesti arredativi data la sua spiccata versatilità.

Il prodotto pesa 479 grammi, mentre il serbatoio ha un’altezza di circa 11 centimetri. Il moderno sistema di filtraggio si articola in cinque passaggi, che consentono di ottenere un’acqua potabile molto gradevole per dissetarsi e più leggera per cucinare. Dalle particelle di grandi dimensioni fino a quelle più piccole: il prodotto risulta efficace nel trattenere il contenuto di sabbia, residui organici, cloro, piombo e altri metalli. In tal senso l’acqua risulta così limpida e soprattutto più dolce.

Come del resto accade per gli altri modelli presi in considerazione il prodotto vanta due uscite diverse per l’acqua dando la possibilità di scegliere tra quella filtrata e tra quella purificata e quella normale in base ai bisogni del momento utilizzando la manopola opposta sul lato destro e disattivando il filtro quando non necessario è possibile prolungarne la durata.

Grazie a un sistema di facile installazione il prodotto può essere montato sul lavello della cucina senza dover ricorrere all’utilizzo di strumenti specifici. All’interno della confezione è presente tutto il necessario, compreso l’adattatore filettato multifunzionale e gli anelli impermeabili.

Purit Depuratore acqua di rubinetto con microfiltrazione avanzata

Purit Depuratore acqua di rubinetto

Il prodotto firmato da Purit vanta caratteristiche innovative tra cui spicca certamente l’impiego della tecnologia basata sulla ceramica diatomea, che garantisce una notevole efficacia.

Questo materiale privilegiato alla plastica dimostra una comprovata potenza per quanto concerne la rimozione dei contaminanti organici, assicurando una filtrazione di alto livello che non altera il pH dell’acqua e promette di essere più sostenibile dal punto di vista ambientale.

Gli altri materiali utilizzati per realizzare il prodotto includono il carbone attivo ottenuto dai gusci della noce di cocco. L’acqua potabile viene filtrata eliminando una notevole percentuale (pari a circa l’80%) di calcare e la quasi totalità dei batteri, oltre ai sedimenti e soprattutto alle microplastiche. A seconda delle esigenze è possibile optare per l’acqua filtrata oppure non filtrata in virtù della doppia uscita, controllabile con la manopola cromata. Anche la durezza del liquido può essere modificata tramite le impostazioni.

Dal punto di vista del design il prodotto pesa 333 grammi, mentre il serbatoio da un litro misura 13,3 centimetri in altezza. Inoltre, i dettagli cromati sulla cima del contenitore trasparente, uniti al bianco della base del filtro si prestano sia ai contesti arredativi più moderni sia a quelli classici. Gli accessori inclusi nella confezione comprendono sei adattatori per una rapida installazione.

Che cos’è, come funziona e a cosa serve

filtro acqua rubinetto cosa è e come funziona

Come si evince del resto dal nome stesso, il filtro per l’acqua di rubinetto è un dispositivo pensato per trattenere vari residui presenti nel liquido dopo il processo di potabilizzazione, arrivando a migliorarne sostanzialmente il sapore e l’odore.

A seconda del modello specifico (aeratore, con carbone attivo oppure a scambio ionico) il filtro trattiene una quantità variabile di residui. I principali prodotti presenti sul mercato si rivelano efficaci per eliminare cloro, calcare, sabbia, microplastiche, piombo e altri metalli. Una volta eliminati gli elementi indesiderati, i filtri più avanzati trattengono al tempo stesso i sali minerali importanti per l’organismo. Il funzionamento del prodotto è molto semplice.

Nella gran parte dei casi il filtro viene agganciato all’ugello del rubinetto grazie a specifici adattatori, senza dover ricorrere ad attrezzi di fissaggio. Il filtro entra subito in funzione, erogando acqua migliorata sotto il profilo della composizione organica.

Quando si desidera risparmiare la capacità di filtrazione, che ha un valore massimo variabile in base ai modelli, è possibile selezionare la modalità tradizionale, che si rivela adatta ad esempio per lavare i piatti.

Come scegliere il migliore filtro per l’acqua del rubinetto

come scegliere i migliori filtri per l'acqua del rubinetto

Tipologia di filtro

Nel corso degli anni le tipologie di filtro disponibili sul mercato sono aumentate notevolmente, grazie alle continue innovazioni tecnologiche. È importante notare che, nonostante l’obiettivo finale sia comune a tutte le marche, molte aziende hanno sviluppato soluzioni proprietarie basate sull’impiego di materiali di ultima generazione.

L’opzione più semplice ed economica tra quelle presenti sul mercato è rappresentata dall’areatore. Questo filtro meccanico presenta un meccanismo molto intuitivo, in quanto la sua capacità di trattenere residui organici e inorganici presenti all’interno dell’acqua dipende dal diametro dei fori. Proprio come accade per un colino da cucina, il filtro areatore rompigetto lascia passare il liquido e trattiene le sostanze presenti al suo interno, risultando davvero efficace solo sulle particelle di grandi dimensioni. Questo filtro si rivela indicato in particolare per i contesti dove l’acqua è molto calcarea e si desidera perciò diminuire la durezza del liquido.

Una tra le soluzioni più popolari e diffuse nella progettazione di un filtro per l’acqua del rubinetto è quella che sfrutta la potenza del carbone attivo. Quest’ultimo può essere generalmente in forma di granuli di medie dimensioni oppure in polvere e viene disposto sul meccanismo di filtro. Il carbone attivo risulta particolarmente efficace in quanto vanta una notevole capacità assorbente, in virtù della quale riesce a trattenere molti dei composti organici presenti nell’acqua potabile. Quest’elemento è particolarmente potente nell’assorbimento del cloro, nonché dei trialometani. In tal senso consente di eliminare il sapore poco gradevole che spesso contraddistingue l’acqua del rubinetto.

Tra i modelli di filtri spiccano infine quelli che si basano sul principio dello scambio ionico. Grazie alla presenza di resine particolari, questi filtri trattengono gli elementi inorganici e la quasi totalità degli altri residui mediante l’attivazione di una reazione chimica. Si tratta della tecnologia più efficace per agire ad ampio spettro e ottenere un’acqua potabile dal gusto molto più gradevole.

Dimensioni, design e compatibilità

Molti dei prodotti acquistabili oggi per migliorare la qualità e la composizione dell’acqua del rubinetto si basano su un design simile, con una base principale che si aggancia all’ugello del rubinetto connessa un elemento verticale di dimensioni variabili parallelo al rubinetto stesso.

Le aziende produttrici che puntano molto sull’estetica e privilegiano soluzione tecnologiche innovative mirano a rendere il filtro sempre più compatto, eliminando la necessità dell’elemento verticale e optando invece su modelli sviluppati in orizzontale. Tranne alcuni casi in cui all’interno dei filtri si trovano elementi strutturali in ceramica o in argento, ovvero materiali apprezzati per le proprietà antibatteriche, i rivestimenti sono prevalentemente in plastica bianca o con finiture cromate per integrarsi al meglio con i rubinetti.

Le dimensioni possono variare, anche se mediamente non superano i 15-20 centimetri di altezza massima, mentre il peso oscilla tra i 200 e 450 grammi. Dal punto di vista della compatibilità con le diverse tipologie di lavandino è richiesta un’attenzione in più in fase di processo d’acquisto.

Quasi tutti i filtri vengono venduti assieme a degli adattatori pensati per rendere i prodotti immediatamente operativi sulla gran parte dei lavandini standard. Chi invece ha optato per l’installazione di lavandini di design con ugelli di forma piatta potrebbe non trovare così facilmente adattatori compatibili.

Manutenzione

Nell’ottica di assicurare sempre un livello ottimale di prestazioni, il filtro deve essere sottoposto a una corretta manutenzione.

L’aspetto più importante riguarda senza dubbio la sostituzione della cartuccia. Quest’operazione deve essere eseguita con una frequenza variabile. La capacità di filtrazione può infatti oscillare tra i mille e i duemila litri. Una volta erogata la quantità massima che può essere gestita dal filtro specifico si deve procedere alla sostituzione.

I prodotti più avanzati sono dotati di moderni sistemi di notifica. Dal segnale sullo schermo a LED fino all’avviso sullo smartphone per quanti collegano il loro prodotto all’app dedicata: le operazioni di manutenzione sono diventate più semplici con i modelli innovativi. Per quanto concerne la pulizia è importante utilizzare soluzioni che non rovinano il materiale e soprattutto non risultano pericolose se vengono a contatto con la parte interna del filtro.

Quanto costano

Per quanto riguarda la spesa media da affrontare per migliorare la qualità e il gusto dell’acqua di rubinetto, la gamma dei prezzi spazia dai 20€ fino ai 60€.

I valori minimi e massimi sono legati alla presenza di funzionalità diverse, nonché ad accorgimenti particolari in termini di design e alla presenza di accessori. Data l’elevata variabilità delle tipologie di filtri, è necessario tenere conto dei fattori appena esplorati prima di analizzare il lato economico.

Anche i prodotti più avanzati comportano una spesa di base abbastanza accessibile, ma è importante sottolineare che il vero costo è rappresentato dai filtri, i quali devono essere sostituiti con una frequenza variabile a seconda del modello e della quantità di acqua utilizzata mediamente.

Classifica dei filtri per l’acqua di rubinetto più venduti

Conclusioni e considerazioni finali

Per ricapitolare è possibile sottolineare il ruolo fondamentale dei migliori filtri per l’acqua dei rubinetti in tutti quei contesti domestici dove la qualità dell’acqua non è elevata, in termini di durezza e gusto.

Grazie alla capacità di trattenere residui organici e inorganici, comprese le sempre più diffuse microplastiche, questi prodotti sono utili per ottenere un’acqua buona e davvero sicura da bere.

A seconda delle specifiche esigenze e della disponibilità di spesa si può puntare su un modello semplice, come quello con areatore rompigetto, oppure sulle alternative di ultima generazione, che sfruttano meccanismi avanzati come lo scambio ionico. Per godere di prestazioni eccellenti, è importante sostituire la cartuccia filtrante quando indicato.


lorenzo ricciutelli autore domoticafull

Lorenzo Ricciutelli
Fondatore e autore di Domotica Full. Sono un appassionato di domotica e smart home, per questo provo ogni giorno elettrodomestici intelligenti; ma anche un imprenditore digitale che crea cose divertenti su internet. Homo sanza lettere, discepolo della esperienza.